Ancora novità sul fronte vaccino nell’era Covid 19. L’Agenzia italiana del farmaco (AIFA) ha dato parere favorevole alla somministrazione del vaccino anti-covid anche ai minori rientranti nella fascia di età compresa tra i 5 e gli 11 anni.

La decisione, ovvero l’ok alla somministrazione per i bimbi under 11, è stata presa nella riunione tenutasi ieri 1 dicembre.

La vaccinazione avverrà con il farmaco di Pfizer, già noto per la somministrazione agli adulti oltre che per una lunga sfilza di farmici già in commercio. Prevista, per adesso, la somministrazione di due dosi, l’una a distanza di tre settimane dall’altra nella parte superiore del braccio.

La dose per la fascia 5-12, però, sarà ridotta di un terzo rispetto a quella effettuata sugli adulti. Per dare il via alla campagna vaccinale si aspetta l’arrivo in Italia delle formulazioni ad hoc. Per i più piccoli, quindi, potrebbe iniziare tra il 20 e il 25 dicembre e quindi prima di Natale e delle festività di fine anno. Partirà quindi, già dalle prossime e vicinissime settimane, la campagna informativa relativa all’apertura della vaccinazione a questa fascia d’età.

Attualmente, il vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19 è l’unico disponibile per la vaccinazione dei bambini tra i 5 e gli 11 anni. In alcune nazioni la vaccinazione ai bambini tra 5 e 11 anni è già in corso, come ad esempio negli USA, in Israele, in Austria ed in Cile.