Prendersi cura di se stessi attraverso un’alimentazione equilibrata ha inizio già al supermercato, quando, davanti ad uno scaffale pieno di prodotti e di marche diverse, dobbiamo scegliere quello più adatto alle nostre esigenze.
Light? Senza zuccheri aggiunti? Senza grassi? Che confusione!

Leggere con attenzione le informazioni riportate sul retro della confezione è sicuramente il modo più efficace per non farci trarre in inganno da slogan pubblicitari. Mi soffermo su tre aspetti diversi:

1) Ingredienti: li ritroviamo in ordine decrescente, da quello più presente a quello meno presente. Facciamo attenzione ai primi

3 ingredienti limitando l’acquisto dei prodotti che hanno in cima alla lista zucchero, sciroppi vari e grassi. Eventuali allergeni sono evidenziati in grassetto o con un carattere diverso, facciamoci caso.

2) Alcune affermazioni presenti sulla confezione
• Senza grassi: non ha grassi ma controlliamo sempre la lista degli ingredienti perché spesso sono aggiunti ulteriori zuccheri;
• Senza zucchero: non ha zuccheri ma, come appena detto, controlliamo la quantità di grassi aggiunta;
• A basso contenuto di grassi: 3 gr o meno di grasso per 100 gr;
• A basso contenuto di zucchero: meno di 5 gr di zucchero per 100 gr;
• Senza zuccheri aggiunti: potrebbero, però, esserci zuccheri naturalmente contenuti nell’alimento.

3) Dichiarazione nutrizionale
• Valori medi: per 100g di prodotto o per singola porzione (esempio 30g);
• Valore energetico: espresso in kcal e in kj;
• Grassi: questa categoria di macronutriente include sia i grassi mono- polinsaturi e omega-3 (grassi buoni), sia i grassi saturi e grassi idrogenati o parzialmente idrogenati (grassi cattivi). I grassi saturi li troviamo specificati in etichetta, più nocivi per la nostra salute;
• Carboidrati: ovvero tutta la categoria di questo macronutriente, viene specificata poi la quantità di zuccheri;
• Fibra totale: a volte è specificata la quantità di fibra solubile (che conferisce un maggior senso di sazietà e diminuisce l’assorbimento di carboidrati o grassi) e di fibra insolubile (regola le funzioni intestinali, aumento della massa fecale e rapido transito intestinale);
• Proteine;
• Sale: calcolato mediante la formula sodio moltiplicato 2,5.

Dottoressa Elisabetta Casciello Biologa Nutrizionista
Cell: 3713549027
Facebook: Biologa Nutrizionista Dott.ssa Elisabetta Casciello
Instagram: una.nutrizionista.ai.fornelli