In riferimento a quanto sta accadendo in materia rifiuti di Torre del Greco la ditta aggiudicatrice della raccolta, la Ego Eco Srl, invia due comunicati con l’intento di chiarire la sua posizione:
“In riferimento agli articoli comparsi sui quotidiani locali negli ultimi giorni, corre l’obbligo di chiarire alcuni Compattatori-Rifiuti-Camionpunti, così da smentire categoricamente alcune notizie apparse sugli stessi, le quali, tuttavia, sembrano provenire direttamente da palazzo Baronale di Torre del Greco. Senza ombra di dubbio alcune affermazioni sono tendenziose e fuorvianti, si avvalgano di fatti, peraltro non veritieri o diversamente motivati, per nulla inerenti il Comune di Torre del Greco, traendo così in inganno la cittadinanza tutta nonché le maestranze di Torre del Greco.
Questi i fatti:
1. Mai, ripetesi mai, questa Società ha subito rescissioni contrattuali per gravi inadempimenti! Nei comuni di Afragola e Minturno l’oggetto della rescissione è stato emanato per diversità di interpretazione nello svolgimento dei servizi, mentre nel comune di Cercola non c’è mai, ripetesi mai, alcuna rescissione!
2. Mai, ripetesi mai, l’amministratore della Ego Eo o i dirigenti del comune di Minturno sono stati raggiunti da avvisi di garanzia relativi a false certificazioni.
3. Mai, ripetesi mai, la Ego Eco è stata esclusa per infedeli dichiarazioni e mancato possesso di requisiti nei Comuni di Marigliano e Monte di Procida
4. Mai, ripetesi mai, ci sono state conseguenze dell’organo Avcp per i comuni di Acerra e Marigliano, in quanto le nostre istanze sono state sempre accolte favorevolmente dal predetto Organo di competenza
Chiunque tenti di oscurare l’operato quotidiano della Società Ego Eco, facendo circolare notizie false e tendenziose, ne risponderà personalmente agli Organi Competenti, in quanto si e già dato mandato ai ns legali di procedere per difenderci in tutte le sedi opportune e di competenza. Non ci sottraiamo dalle responsabilità e nel contempo intendiamo salvaguardare il buon nome della Ego Eco al fine di garantire tranquillità e sicurezza a tutti i dipendenti di tutti i cantieri di nostra appartenenza, nonché a tutti i cittadini che risiedono nei Comuni in cui ad oggi svolgiamo il servizio.
E ancora: “Sono state presentate al Dirigente ad Interim del servizio di igiene urbana, dott.ssa Anna Lecora, le nostre controdeduzioni entro i termini previsti dal procedimento.
Le controdeduzioni sono state esplicitate su ciascun punto oggetto di addebito formulato da parte del Dirigente.
Riteniamo di aver esaustivamente esposto la nostra regolare posizione nella fase di partecipazione alla gara di appalto, che si ricorda fu esperita nel 2012, e a cui seguì, su formale verifica ex art. 48 del D.lgs. n. 163/2006 da parte del Comune di Torre del Greco.l’aggiudicazione. Inoltre in merito proprio alla fase di aggiudicazione si espresse in modo compiuto ed esaustivo il TAR Campania.