Territorio

L’amministrazione comunale di Torre del Greco ha preso parte al summit dei comuni vesuviani che si è tenuto lo scorso 28 ottobre a Terzigno. Gettare le basi di un accordo sulla pianificazione urbanistica del territorio in vista di un accordo con la Regione: questo l’obiettivo dichiarato dell’incontro.Il summit è stato organizzato dal sindaco di Terzigno, Domenico Auricchio, dal vice-sindaco Francesco Ranieri e dall’assessore al bilancio Carmine Addeo. Oltre ai rappresentanti di Torre del Greco e di Terzigno, hanno partecipato quelli di Cercola, Ercolano, Boscoreale, Sant’Anastasia e Ottaviano.
Nel corso della riunione si è discusso della possibilità per tutti i 18 comuni vesuviani di definire e, successivamente, di adottare un unico modello di sviluppo urbanistico, seguendo l’esempio del modello di gestione autonoma del ciclo dei rifiuti.Il vicesindaco di Terzigno, Francesco Ranieria, riguardo ha dichiarato: “In quell’occasione abbiamo dialogato, ci siamo confrontati e abbiamo individuato soluzioni concrete.Ora possiamo avviare un altro percorso virtuoso”. I sette comuni presenti al summitcoinvolgeranno i Comuni assenti e, in seguito, chiederanno un incontro con l’assessore regionale Marcello Taglialatela, titolare della delega all’urbanistica. “Ci sono una serie di problematiche legate all’edilizia e alla pianificazione del territorio che devono essere affrontate con urgenza. Parlarne tutti insieme può darci più forza”, conclude Ranieri.

Rita d’Agostino

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 9 novembre 2011