Acerra – Ancora una vittima di violenza familiare messa in atto per acquistare sostanze stupefacenti. E’ successo l’altro giorno, quando i carabinieri sono intervenuti ed hanno arrestato un 25enne di Acerra, già noto alle forze dell’ordine, dopo che il giovane aveva minacciato e colpito la madre che si era rifiutata di dargli soldi per comprare la droga.

I militari, accorsi tempestivamente, hanno rilevato che il 25enne aveva iniziato a minacciare di morte la povera madre e le stava scagliando anche utensili della cucina allo scopo di colpirla ed intimorirla.

A portarlo a compiere un così folle gesto era dettata da un unico motivo: ricevere denaro per andare dagli spacciatori.
La madre ha poi formalizzato denuncia e raccontato ai militari che il figlio pretendeva ogni giorno dai 10 ai 30 euro da spendere in droga e perciò la minacciava ricorrendo spesso alle mani.
Dopo le formalità l’arrestato è stato tradotto in carcere, a Poggioreale.

 




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono