Quando non si può vincere, non si deve perdere. La regola non scritta del calcio è valsa più che mai per una Turris incerottata (quattro assenze tra infortunati e squalificati) nella sfida salvezza con l’Aprilia: contro un avversario sì terzultimo, ma decisamente in salute (laziali reduci da due vittorie consecutive), i corallini si Turris-Aprilia-2016_Gol_Mazzeisono dovuti accontentare di un pari (1-1) che fa comunque classifica. Baratto aveva gli uomini contati, ma non rinunciava al suo 4-3-3: dinanzi al riconfermato Abagnale tra i pali, difesa a quattro con Manzi e Mazzei (assente Imparato per squalifica) al centro, novità Cerqua a destra, Salvatore a sinistra (assente anche Pappadia); centrocampo a tre con Manzo perno centrale, Somma e Romano interni (ultima giornata di squalifica da scontare per Lordi); Sperandeo riferimento centrale offensivo (Tarallo non convocato per un problema muscolare, probabile un suo rientro con il Potenza), Schettino e Ferraro attaccanti esterni. Gara non certo per palati fini che si sbloccava al 10’: errore della difesa corallina su una sponda di Roversi e Bosi insaccava a pochi passi da Abagnale. La Turris aveva il merito e la forza di reagire subito e al 12’ arrivava il pari: da un calcio d’angolo di Manzo, Mazzei batteva sotto misura Bortolameotti (nella foto di Salvatore Varo). Dopo il lampo, nulla più: il primo tempo scorreva senza particolari sussulti. Il copione non cambiava di molto nella ripresa: a Manzo, che si faceva vedere al 1’ con una conclusione non precisa dalla lunga distanza, rispondeva al 12’ Pirazzi che metteva paura ad Abagnale. La gara continuava sui binari dell’equilibrio, con i laziali leggermente più pericolosi (conclusione alta di Bosi al 30’) e più tonici, ma mai precisi. La Turris badava soprattutto a non prenderle e passava al 4-4-2, cercando lo spunto giusto per il gol vittoria, senza però mai trovarlo. Le squadre si accontentavano del punticino e la gara finiva così. “Partita brutta e con pochi tiri in porta – commenta il ds Vitaglione a fine gara-, sbloccata da due reti nate da calci piazzati. Non per cercare alibi, ma le tante e concomitanti assenze si sono fatte sentire. E questo si è visto anche dal punto di vista fisico e del ritmo. Ci prendiamo comunque questo punto che ci lascia a distanza di sicurezza dall’Aprilia (12 punti) e a +5 dai Play-Out. Speriamo di rifarci in trasferta”. “Ci teniamo ben stretto questo punto in una partita preparata in modo particolare – ha affermato il tecnico Baratto a fine gara-. Faccio un plauso alla mia squadra che non ha fatto mancare l’impegno e ha dato il massimo”.
Andrea Liguoro

RISULTATI 21° GIORNATA – SERIE D, GIRONE H
BISCEGLE – SERPENTARA 0-0
FONDI – POMIGLIANO 1-1
GALLIPOLI – SAN SEVERO 1-2
ISOLA LIRI – NARDÒ 2-1
MANFREDONIA – FRANCAVILLA 1-1
PICERNO – MARCIANISE 0-0
TORRECUSO – POTENZA 2-2
TURRIS – APRILIA 1-1
VIRTUS FRANCAVILLA – TARANTO 2-1

LA CLASSIFICA
VIRTUS FRANCAVILLA 45
FRANCAVILLA 39
FONDI 37
NARDÒ 35
TARANTO 35
POMIGLIANO 32
BISCEGLIE 32
SAN SEVERO 32
TURRIS 31
TORRECUSO 31
ISOLA LIRI 29
MANFREDONIA 27
POTENZA 26
MARCIANISE 26
SERPENTARA 21
APRILIA 19
GALLIPOLI 13
PICERNO 11