Torre del Greco – Mentre qualcuno si autoelogia per i risultati sull’immondizia, ed il riferimento va dritto a Luigi Mele ed il suo Assessore, la verità è un’altra.
In redazione continuano ad arrivare segnalazioni di degrado e sui social le polemiche sono all’ordine del giorno accompagnate da foto che quotidianamente ritraggono una città sporca, sacchetti non raccolti, indumenti lasciati a terra, strade non spazzate e cassonetti stracolmi e mal distribuiti sul territorio.

E proprio in merito ai cassonetti, giunge in redazione un’immagine che rende bene l’idea di quanto siano approssimativi e superficiali il lavoro e la gestione dell’amministrazione targata Giovanni Palomba.

Lo scatto è di questa mattina e si nota chiaramente che i cassonetti, oltre ad essere sporchi e circondati da rifiuti, sono stati “piazzati”, inopportunamente, davanti all’ingresso dell’Ufficio Postale di via Monsignor Felice Romano. Un luogo ad  alto transito pedonale e dove molti cittadini attendono il proprio turno per poter raggiungere lo sportello.

Inoltre, secondo voci di corridoio, i vertici dell’ufficio postale avrebbero chiesto agli uffici competenti la rimozione dei cassonetti davanti ai propri uffici per motivi igienico-sanitari.
Richiesta o non richiesta, rimane sempre una questione di buon senso: i cassonetti lì per molteplici motivi non ci dovrebbero stare.

Eppure la soluzione è elementare: Luigi Mele ed il suo Assessore Cinzia Mirabella potrebbero far spostare i cassonetti un pò più giù, anche di pochi metri, per esempio in prossimità della storica “casa politica” del sindaco Giovanni Palomba.

Antonio Civitillo