Ancora polemiche sulla situazione rifiuti in città. Ad alimentare la problematica che incombe oramai da parecchio c’è stata pure la pioggia scrosciante di queste ultime ore. Le strade sono diventate discariche a cielo aperto. La lava d’acqua che scende giù irrefrenabile porta con sé ogni sorta di detriti, tanto da intasare Isola-Ecologica-Via-Scappi-2014le parti terminali di tali flussi. Il caso più emblematico si è registrato ieri, quando è stato richiesto l’intervento di un’autobotte per espurgare una zona allagata nei pressi dell’autostrada che si interseca con via Cavallo, nella parte a nord della città corallina. Durante le fasi di tiraggio dell’acqua, nella zona interessata, sono venuti “a galla” diverse tipologie di rifiuti. Si pensa che la fonte principale degli scarti che si sono raccolti in quel determinato punto, dove c’è stato l’allagamento, sia, la poco distante, isola ecologica di via Scappi. Ovviamente le lamentele dei residenti della zona sono arrivate alle stelle. Sul banco degli imputati i cittadini che sversano ogni sorta di rifiuti e l’amministrazione guidata dal sindaco Borriello che, proprio sulla questione dei rifiuti, ne aveva fatto un suo cavallo di battaglia durante i comizi delle ultime elezioni comunali. Sempre in tema di rifiuti, dopo l’appuntamento dell’altro ieri a Palazzo Baronale, è stato costituito l’ Osservatorio Rifiuti Zero a Torre del Greco con la lettura e l’ approvazione dello statuto definitivo che permetterà finalmente di costituire gli organismi operativi e dipartimentali e questo permetterà all’ Osservatorio di diventare operativo. Da oggi in poi sarà redatto anche un verbale ufficiale che sarà esposto anche on line.
Sono state riportate nel verbale le 10 associazioni che hanno confermato per ora la loro adesione, ma altre entità potranno entrare in corso d’ opera per rendere il gruppo quanto più operativo possibile.
Sono stati accennati alcuni punti da discutere con priorità, quali l’ eliminazione dell’ usa e getta con ordinanza sindacale come emergenza e sull’ importanza che potrebbe avere l’ istituzione del Decoro Urbano con richiesta da presentare come Osservatorio.
Il comitato di quartiere Contrada Leopardi di via Nazionale, poi, ha indetto un’ assemblea per il 9 dicembre presso la scuola paritaria Buon Consiglio in viale Europa per discutere dell’ eventuale installazione di un’ area mercatale (argomento da noi già trattato nei giorni scorsi) in via Nazionale a Leopardi.
L’ assemblea ha deciso di riunirsi giovedì 11 dicembre alle ore 15,30 per l’ approvazione definitiva dei 5 punti proposti, per la costituzione degli organismi operativi e dipartimentali, una sede definitiva nei pressi dell’ area mercatale, la richiesta di implementazione del Decoro Urbano.