Ci siamo. Sono ore decisive per la partenza del sistema di premialità che punta ad incentivare la raccolta differenziata. Entro la settimana giorni e orari verranno comunicati in maniera ufficiale e il servizio partirà domenica prossima. I cittadini che differenziano di più riceveranno degli eco-punti utili a ricevere sconti e Riciclo-rifiutipromozioni negli esercizi commerciali che aderiranno all’iniziativa.
I COEFFICIENTI. Ma a quanto ammonta l’incentivo? Stando al regolamento, l’incentivo si ottiene sulla base della quantità ponderata dei rifiuti differenzia­ ti conferiti presso i centri di raccolta: «Nello specifico al chilogrammo i coefficienti sono i seguenti: 0,05 per la carta; 0,05 per il cartone; 0,25 per contenitori in latta e alluminio; 0,03 per il vetro; 0,15 per la plastica». Quello che è certo è che inizialmente si partirà in quattro punti (ex molini Marzoli, ex mercato, mercato ortofrutticolo e palazzo La Salle), più quello presente nella ditta dei Fratelli Balsamo di viale Europa e che sarà attivo 24 ore su 24. «Siamo passati dal concetto di rifiuto come risorsa a quello di risorsa che diventa incentivo – sostiene l’assessore con delega ai Rifiuti, Salvatore Quirino -. Con una considerazione che è fondamentale in tutto questo discorso: migliorare il servizio di raccolta dei rifiuti, significa migliorare la qualità della vita». Sono nove i punti contenuti nel “Regolamento incentivi per la raccolta differenziata”. Un regolamento che «disciplina gli incentivi da attribuire al cittadino virtuoso che conferisce i propri rifiuti presso gli attuali centri di raccolta, fissi o mobili, attivi sul territorio comunale». Le tipologie di rifiuti che concorrono all’ottenimento degli ecopunti saranno carta, cartone, vetro, alluminio e banda stagnata, contenitori in plastica per liquidi, vetro ingombrante. «L’utente – spiega ancora il regolamento – potrà richiedere il premio-voucher corrispondente ai punteggio incentivo ottenuto utilizzando un apposito modulo».
Alan