L’intervista

(a) Torre del Greco – L’assessore al Bilancio, Simone Onofrio Magliacano, chiarisce come verranno reinvestiti
gli introiti che hanno rimpinguato le casse del Comune.
Conferma la cifra superiore a 10milioni di euro incassata dal Comune per i controlli su evasione ed elusione della tassa sui rifiuti?
“Confermo nella maniera più assoluta, nel 2010 abbiamo incassato 10milioni di euro. Con la prescrizione breve è possibile accertare soltanto nel limite dei 5 anni, ma tali accertamenti risultano sicuramente tassabili, perciò ci si è orientati verso questa direzione”.
Quali sono stati i criteri adottati per le ispezioni?
“E’ stata istituita una Commissione tributaria. Vigili e ispettori hanno effettuato la misurazione degli immobili, riscontrando che solo per pochissimi il dato reale corrispondeva a quello dichiarato: vi sono stati casi di stabili con metrature superiori ai 150-200 m/quadri dichiarati solo per 1/3 del totale, e persino alcuni del tutto non notificati”.
I controlli proseguiranno?
“Continueranno certamente, anzi posso dire che ne stanno partendo degl’altri riguardanti le insegne luminose dei negozi, tende e gazebo di bar e cose del genere, e verrà effettuato presto anche il censimento della popolazione”.
Come verranno reinvestiti questi introiti?
“Abbiamo investito tutto il bilancio 2011 previsionale nelle infrastrutture. Il restante budget verrà utilizzato per l’organizzazione degl’eventi più importanti, o meglio, quelli che negl’anni scorsi anni hanno riscosso maggiore successo, quale ad esempio “Natale in vetrina”; e per il sostegno alle famiglie indigenti”.
Simone Ascione
 
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 9 Febbraio 2011




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono