Restano i dubbi

(a) Torre del Greco – Da anni, nella città corallina, si attende la costruzione di una cittadella dello sport. Mesi fa, è stata resa nota una gara per l’appalto di Project Financing per la ricerca di un promotore ai fini della progettazione, realizzazione e gestione di un centro polisportivo in Viale Europa. Nell’estratto di gara, si legge: “le offerte dovranno pervenire in conformità a quanto richiesto dalla documentazione di gara, alla quale si fa integrale rinvio entro le ore 12,00 d3el 15/04/2010”. A data scaduta, il dirigente coordinatore della quarta area, Ing. Giovanni Salerno, firmatario della documentazione ci spiega: “ Questo è solamente un preavviso di bando di gara. Il bando di gara, del progetto della cittadella dello sport, regolato dalla norma europea, sarà bandito entro metà maggio. Quello che si legge nell’estratto di gara – continua l’ing. Salerno – è un errore. Se fossero venute delle ditte, avremmo spiegato che questo bando di gara è solo a titolo informativo, mentre quello ufficiale sarà presentato a metà maggio”. Un errore clamoroso che ha entusiasmato tantissimi cittadini che, da tempo, aspettano la costruzione di un impianto adeguato alle esigenze di una città, la quarta della Campania, che conta circa novantamila abitanti. E se l’errore, che ha spacciato un’informativa per bando di gara, fosse una manovra politica? Un progetto da trenta milioni di euro usato come campagna elettorale per le elezioni regionali, poi fallite? Restano i dubbi aspettando speranzosi il mese di maggio, quando dovrebbe essere presentato il bando di gara. Quello vero.
Andrea Scala
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 28 aprile 2010




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono