Napoli ospita alle Gallerie d’Italia- Museo di Intesa Sanpaolo, la mostra “Artemisia Gentileschi a Napoli”, dedicata al lungo soggiorno partenopeo dell’artista romana che aprì un suo laboratorio in città tra il 1630 e il 1654. Evento visibile fino al 19 marzo.

Il suo soggiorno fu interrotto solo da un viaggio a Londra tra il 1638 e il 1640. Artemisia fu la prima donna ad accedere all’accademia delle arti del disegno.

La sua vita fu segnata da un’infanzia difficile, ma il suo coraggio ha contraddistinto la sua esistenza. Riuscì infatti a trascinare in tribunale il suo stupratore facendolo condannare.

Il suo stile, specialmente durante il suo soggiorno napoletano, fu molto influenzato da quello di Caravaggio.

La mostra è stata realizzata in collaborazione con la National Gallery di Londra e con il Museo e Real Bosco di Capodimonte, l’Archivio di Stato di Napoli e l’Università di Napoli L’Orientale.