Guida in stato di ebbrezza, sfiorata la strage. Auto contro il muro. L’incidente d’auto è avvenuto dopo i festeggiamenti per un battesimo. In tutto ci sono stati sei feriti, in ospedale anche due bambini.
Erano circa le 21.30 di domenica sera, quando un’autovettura, marca Volkswagen di colore blu, con a bordo Polizia-Municipale-Auto-Latosei persone, si è schiantata (direzione monte-valle) contro il muro che costeggia l’autostrada in via Giovanni XIII a Torre del Greco. Il forte impatto ha fatto rimbalzare l’auto in testacoda, facendola catapultare nell’altra corsia. Fortunatamente dal lato opposto non è sopraggiunto nessun veicolo, evitando così conseguenze ancora più gravi. Sul posto sono giunti subito gli uomini della polizia municipale e due autoambulanze del 118. I sei occupanti dell’autovettura avevano da poco lasciato un ristorante della zona, in cui avevano festeggiato il battesimo di uno dei piccoli coinvolti nell’incidente.

Gli occupanti della Volkswagen, sono tutti parenti: il guidatore, nonché padre del festeggiato (un bambino di 1 anno), la moglie di questi, il fratello del conducente con consorte e la figlia di quest’ultimi di soli 5 anni.
L’incidente, secondo la ricostruzione della polizia municipale: quando i soccorsi sono giunti sul posto, i due occupanti la parte anteriore del veicolo (i fratelli) sono stati trasferiti all’ospedale napoletano Loreto Mare, ospedale dal quale però sono andati via prima che venissero ultimate le visite di controllo, molto probabilmente per sfuggire al test alcolemico. Gli altri occupanti sono stati portati all’ospedale torrese Maresca: da qui i bambini sono stati condotti al Santobono di Napoli, dove sono stati raggiunti dai loro padri. Per il bambino di un anno è stata diagnosticata una prognosi di dieci giorni per un trauma cranico, mentre la piccola di 5 anni è stata ricoverata per la frattura della clavicola.

Il guidatore, S. D. R., è stato bloccato dagli agenti di polizia municipale al Santobono e portato al Cardarelli per i test alcolemici e sull’uso di sostanze stupefacenti, esami che hanno dato esito positivo. Per l’uomo denuncia all’autorità giudiziaria e ritiro della patente. Sconcertati per l’episodio, tra gli altri, anche il sindaco di Torre del Greco, Ciro Borriello, e l’assessore alla Polizia municipale, Salvatore Quirino, il quale ha annunciato che verranno intensificati i controlli nei fine settimana per verificare il tasso alcolemico dei guidatori al volante “onde evitare il ripetersi di episodi simili”, ribadisce l’assessore Quirino. Sul fronte sicurezza, comunque, già questo weekend ci sono stati numerosi posti di controllo da parte dei vigili urbani posizionati nei pressi della rotonda che sorge vicino al palazzo La Salle, a piazza Luigi Palomba, a piazza Santa Croce e nei pressi della villa comunale di via Vittorio Emanuele (diversi mezzi sono stati sequestrati perché trovati privi di assicurazione). In quest’ultimo caso, il posto di controllo è stato attivato “proprio per venire incontro alla denuncia dei residente che hanno segnalato più volte che la villa comunale, la sera, viene fatta ostaggio di baby gang. In totale – conclude l’assessore alla Polizia municipale – sia io che il sindaco Borriello siamo molto soddisfatti dei controlli svolti, nei quali abbiamo potuto appurare che la stragrande maggioranza dei cittadini ha recepito l’importanza d’indossare il casco”.