Il ponte di via Del Monte che doveva essere abbattuto per permettere la prosecuzione dei lavori di completamento della terza corsia autostradale, dopo che la settimana scorsa ci fu una protesta dei residenti per non farlo abbattere, è andato giù regolarmente. Questa volta, non c’è stata nessuna protesta da parte dei residenti. La volta scorsa, alla base del malcontento era la mancanza di risposte sulla realizzazione di una passerella pedonale per consentire il transito pedonale. Questa volta la risposta è arrivata: la passerella si farà: questa è la rassicurazione arrivata agli abitanti della zona. “Dal Comune – fanno sapere i residenti della zona – ci hanno fatto vedere gli incartamenti attraverso i quali l’ente ha impegnato la società autostrade meridionali alla realizzazione di questa sopraelevata a esclusivo uso pedonale”.

Da parte della Questura si temevano nuovi disordini, dopo quelli della settimana scorsa, e così sul posto abusi-edilizi-abbattimenti-sono stati inviati, a supporto degli uomini del locale commissariato di via Sedivola, guidato dal primo dirigente Paolo Esposito, anche una quarantina di uomini provenienti da Napoli e da altri comuni limitrofi. Una precauzione che, alla fine, si è rivelata inutile: nessuno ha protestato. La demolizione è proseguita tutta la notte compresa tra mercoledì e giovedì, garantendo, così, il completamento delle opere di ampliamento della A3 Napoli-Salerno dal tratto torrese fino a Scafati. Ora, però, i residenti sperano che la passerella venga montata quanto prima.