Aveva abbandonato le mura domestiche per andare a fare la spesa con la famiglia
E’ stato pizzicato per le strade torresi come se fosse un libero cittadino, incurante invece che sul suo capo pende ancora un’accusa per spaccio e detenzione di stupefacenti che gli impone di restare ai domiciliari. Un dettaglio, questo, che non è sfuggito alle forze dell’ordine locali che, appunto, lo hanno sorpreso a fare tranquillamente la spesa, insieme a moglie e figlio, presso una nota attività commerciale di Torre del Greco.

Protagonista dellCarabinieriAuto_300a vicenda, P.B., 30enne corallino, finito nel mirino dei militari dell’Arma e che si è ritrovato quindi al centro di un’operazione di controllo e contrasto all’evasione dai domiciliari.

Infatti, all’atto del controllo presso le mura della sua abitazione, i Carabinieri non hanno trovato il trentenne. Naturalmente, sono scattate le ricerche dell’evaso che è stato trovato poco dopo mentre stava per rincasare, dopo aver fatto tranquillamente la spesa nell’esercizio commerciale. L’uomo è stato quindi posto, per disposizioni della Procura della Repubblica del Tribunale di Torre Annunziata, agli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo istituito nei suoi confronti.