Roma – Si attua il protocollo di contenimento del coronavirus per scongiurare il rischio di un contagio di ritorno.

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, sentiti i ministri degli Esteri, dell’Interno e dei Trasporti, ha firmato un’ordinanza che dispone il divieto di ingresso e di transito in Italia alle persone che nei quattordici giorni antecedenti hanno soggiornato o sono transitati nei seguenti Paesi: Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana.

“Nel mondo la pandemia è nella sua fase più acuta. Non possiamo vanificare i sacrifici fatti dagli italiani in questi mesi. È per questo che abbiamo scelto la linea della massima prudenza”, ha sottolineato il ministro dopo la firma dell’ordinanza.

Il provvedimento stabilisce che, “al fine di garantire un adeguato livello di protezione sanitaria, sono sospesi anche i voli diretti e indiretti da e per i Paesi sopra indicati”. Per tutti coloro che provengono da Paesi extra Schengen, scatta l’isolamento fiduciario.