Pianura – Questa notte gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale, sezione “volanti”, hanno arrestato un 36enne, napoletano per i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali dolose, e danneggiamento aggravato.

Gli agenti sono intervenuti, su segnalazione della sala operativa, nel quartiere Pianura, per una lite violenta tra ex coniugi.

I poliziotti arrivati sul posto, hanno visto una giovane donna, 30enne, con due bambini, tutti spaventati.

La donna ha dichiarato agli agenti, che l’ex marito si era presentato pochi minuti prima, in forte stato di agitazione, per vedere i figli e che vedendolo in quel modo aveva cercato di persuaderlo nel suo intento.

Da lì ne è nata l’aggressione dell’uomo verso la donna, la quale pur con l’aiuto della sorella, non è riuscita a bloccare l’ira del 36enne.

L’uomo, con un bastone tra le mani, ha dapprima minacciato e poi passando alle vie di fatto, ha rotto i vetri della finestra dell’abitazione aggredendo la donna e successivamente ha dato fuoco, pure in modo parziale, alla vettura della sua ex consorte.

Il 36enne è stato bloccato dagli agenti e dalle verifiche effettuate è emerso che la donna aveva più volte, anche in passato, subito e denunciato le violenze da parte del suo ex marito.

La coppia si era separata da poco tempo.

La 30enne, sua sorella e i due bambini, sono stati curati e medicati presso un ospedale della zona.
L’ex marito, invece è stato condotto, in attesa di convalida, presso la Casa Circondariale di Poggioreale.