Una vera e propria aggressione a freddo. Che avrebbe potuto avere conseguenze anche più gravi, e quanto accaduto ieri a Torre del greco, in via Tortora, una delle traverse che sono presenti in via Nazionale. Tutto ha avuto inizio quando un uomo è stato fermato da due agenti della polizia municipale. La ragione del controllo Polizia-Municipale-Auto-Latoera la verifica del contenuto del sacchetto dei rifiuti che Puomo portava con sé, i due caschi bianchi volevano semplicemente verificare se Puomo avesse fatto correttamente la raccolta differenziata dell’immondizia. Quando però i due vigili urbani gli hanno chiesto di aprire il sacchetto dei rifiuti per guardare cosa ci fosse dentro, Puomo si è rifiutato. A quel punto la tensione è salita, con i vigili che insistevano per effetture la verifica, e il cittadino che continuava a rifiutarsi di aprire il sacchetto. Ad un certo punto Puomo ha spinto violentemente uno di due agenti della polizia municipale facendogli perdere Pequilibrio. Ed e stato a quel punto che si è rischiato il peggio. Per effetto della spinta, il vigile urbano ha perduto Pequilibrio ed e caduto a terra, battendo pericolosamente la testa sul marciapiedi. Immediatamente Puomo è stato bloccato e arrestato, mentre il vigile è stato costretto al ricovero al locale ospedale Maresca, dove gli è stata diagnosticata una ferita alla tempia. Per l’aggressore sono scattate le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e Lesioni, per lui adesso ci sarà il processo con rito direttissimo. Sul rispetto della raccolta differenziata e degli orari di deposito dell’immondizia, l’amministrazione comunale da tempo si sta battendo affinché i cittadini capiscano l’importanza di effettuare una corretta separazione dei rifiuti.