Lavori a via Marconi, rivolta degli esercenti. Dopo le polemiche per i lavori di restyling del centro storico che non finiscono mai, da parte dei negozianti del triangolo commerciale, via Roma, via Salvator Noto, via Diego Colamarino; ora è la volta dei loro colleghi di via Marconi. La protesta da parte dei commercianti è incentrata Via-Marconi-cantiere-abbandonato-20141110sulla lentezza dei lavori di ripavimentazione, ma anche sulla sicurezza dei cantieri.
“Da anni che chiediamo la ripavimentazione dei marciapiedi, ora che sono iniziati, inspiegabilmente sono stati bloccati”, affermano confusi i commercianti di via Marconi. “È sempre stata considerata una delle principali arterie della città – continuano gli esercenti -, ma allo stesso tempo è anche una tra le più trascurate: piena di buche e dislivelli, tant’è che sono molti i cittadini che percorrendola sin son fatti male. Solo la settimana scorsa, una giovane donna inciampando in una delle tante buche presenti sui marciapiedi ha riportato un danno alle articolazioni della gamba e cadendo si è rotta la testa, la ferita è stata chiusa con sette punti di sutura – raccontano seccati i negozianti – . “Circa una settimana fa sono iniziati i lavori di ripavimentazione dei marciapiedi e senza comprenderne il motivo i lavori sono stati bloccati”, continua la loro lamentela. Ma non è tutto. “Riteniamo inoltre – spiegano i commercianti – che il cantiere non sia stato messo perfettamente in sicurezza, anche perché, dopo le ultime piogge, la sabbia accantonata all’interno dei recinti è fuoriuscita dagli stessi, mettendo a rischio l’incolumità di centauri e pedoni. E questi ultimi si vedono costretti a camminare sulla carreggiata stradale a proprio rischio e pericolo”. A sollevare il polverone, questa volta, non sono più i commercianti del triangolo commerciale (via Roma, via Salvator Noto e via Diego Colamarino), ma i loro colleghi di via Marconi. Come i primi, però, anche questi chiedono risposte. Di più, chiedono chiarimenti in merito ai ritardi dei lavori di ripavimentazione. Infatti, secondo gli esercenti della zona “i lavori sono letteralmente congelati. Spero che quanto prima dal Comune possano spiegarci i motivi di tale blocco” afferma uno dei commercianti di via Marconi.