Mazza_BCP_Presidente

Domenica 19 aprile, in una atmosfera costruttiva, a Palazzo Vallelonga, sede della Banca di Credito Popolare, si è tenuta l’Assemblea Ordinaria dei Soci che ha approvato a larghissima maggioranza (1 contrario e 1 astenuto) il Bilancio al 31 dicembre 2014 e nominato -per il triennio 2015/2017–i Consiglieri Mauro Ascione, Vincenzo Coscia, Aniello Reccia e Antonio Riselli.

Il riparto dell’utile prevede la distribuzione di un dividendo misto -in pagamento dal prossimo 27 aprile- composto da 0,541 centesimi di euro (al lordo delle imposte) in contanti e 0,22 centesimi di euromediante assegnazione gratuita di azioni proprie. Il valore dell’azione è confermato a euro 32,50,per cui il rendimento lordo è del 2,34%.

Il risultato della gestione operativa di 50 milioni di euro è risultato superiore del 37% a quello dell’anno precedente.
L’utile netto si è attestato a 7,8 milioni di euro, in crescita del 2% rispetto al 2013.
La severa politica seguita negli accantonamenti ha comportato rettifiche di valore lorde per 41 milioni di euro (quasi il doppio dell’anno precedente), consentendo la salvaguardia dell’integrità del Patrimonio.
Di rilievo, infatti, i coefficienti patrimoniali più che adeguati, sin d’ora, alle richieste regolamentari di Basilea 3.Il Total Capital Ratio al 31 dicembre 2014, si è attestato al 12,91% facendo registrare un miglioramento di 60 punti base rispetto al corrispondente valore del 31 dicembre 2013 (12,31% calcolato secondo la normativa Basilea 2), con un’eccedenza di 241 punti base rispetto al requisito regolamentare del 10,50%, comprensivo del conservation buffer.

Manlio-dAponteCon riferimento all’andamento delle masse intermediate, la raccolta globale da clientela (diretta e indiretta) a fine dicembre 2014 risulta pari a 2.770 milioni di euro, in aumento del 3,6% rispetto al dato registrato a dicembre 2013. La strategia commerciale è stata mirata al consolidamento dei rapporti in essere e all’acquisizione di nuove relazioni con ritorni positivi in termini di crescita della clientela (circa 8.500 nuovi conti correnti accesi lo scorso anno).

I crediti netti verso clientela si attestano a 1.536 milioni di euro, in lieve decremento rispetto all’anno precedente (-2,6%), in funzione di una politica creditizia ispirata a criteri prudenziali nell’assunzione dei rischi, confermata dalle risultanze dell’accertamento ordinario disposto dalla Banca d’Italia, avvenuto nell’ultimo trimestre del 2014 e conclusosi con esito positivo.Il Consiglio di Amministrazione, nella seduta del 21 aprile,ha nominato il Comitato Esecutivo, composto, oltre che dal Presidente e dal Vice Presidente, dai Consiglieri Fortunato Abbagnano, Mauro Ascione, Gennaro Moccia e Andrea Palumbo.

Presidente del Consiglio di Amministrazione: Giuseppe Mazza (nella foto in alto)
Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione: Filippo Perriccioli
Direttore Generale: Manlio D’Aponte (nella foto in basso)