Un ex allievo del Circolo Nautico brevetta un nuovo sistema per il windsurf

(a) per gli abbonati o in edicola – Torre del Greco – Quante volte, volendo fare windsurf, dopo alcuni minuti passati a lottare con la vela che non si solleva, vi avete rinunciato? L’invenzione di un giovane ercolanese risolverà il vostro problema. Si chiama IDO ed è un sistema per far stare sollevata la vela dall’acqua. Esso è un accessorio che va montato sulla tavola da windsurf e che, collegato alla vela, limita l’angolo di oscillazione della stessa; funziona, quindi, da tutore che fa sentire la sua presenza solo quando si commettono degli errori. L’inventore di IDO si chiama Dario Oliviero ed è un giovane ingegnere, classe ‘74, che ha deciso di seguire gli studi di in¬gegneria più per sfida che per vocazione. Infatti, la sua vera passione era quella di diven¬tare un windsurfista professionista. All’età di 16 anni è salito per la prima volta su una tavola da windsurf presso il Circolo Nautico di Torre del Greco. Dopo 2 anni di allenamenti e gare, nel 1992, il suo migliore amico, con il quale si allenava, si è tolto la vita. Il Circolo di windsurf ha smesso l’attività e per svariate ragioni si è trovato da solo ad allenarsi, ma da soli non si va da nessuna parte. In quel periodo decise di intraprendere la strada dell’ingegneria. Nonostante avesse conseguito la laurea, il suo cuore custodiva sempre un amore grande verso il windsurf. Così ha iniziato a studiare IDO (Idea Dario Oliviero), o meglio “Io faccio”. Più ambizione di così!
Maria Consiglia Izzo

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea de La Torre 1905 in edicola il 24 giugno 2009




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono