Agli Assoluti di Riccione, bicchiere pieno a metà per la giovane nuotatrice torrese di adozione

Per le vittorie importanti, si sa, ci vuole anche un pizzico di fortuna: forse proprio questo è quello che è mancato alla giovane nuotatrice napoletana Ester Viscardi- nella foto- agli Assoluti di Riccione nel week-end scorso. Se a questo poi si aggiunge la giovane età della nuotatrice- classe ’91- ormai torrese di adozione- svolge i propri allenamenti presso la piscina Villa delle Giade di Torre del Greco- allora anche l’emozione può giocare un brutto scherzo. Lo si capisce dalla gara 100 mt. torpedo: al mattino, la Viscardi fa registrare il miglior tempo con 1.02.59 piazzandosi avanti a tutte le altre, ma nella finale del pomeriggio peggiora di un secondo mezzo la propria prestazione. Un tempo che le consente di giungere solamente quarta, ma se avesse ripetuto il tempo fatto registrare al mattino, adesso sarebbe campionessa italiana assoluta. Nell’altra gara 200 superlife, invece, dopo aver conquistato la vittoria, la Viscardi si è vista annullare il successo dai giudici per un errore all’arrivo, mentre nella gara dei 100 mt. percorso misto è arrivato un meritatissimo sesto posto assoluto. Il bicchiere mezzo vuoto, dunque, dice nessun successo, ma il bicchiere mezzo pieno dice che la giovane Ester è arrivata a disputare tre finali ai campionati assoluti e a conquistare il primo posto nella graduatoria juniores femminile. Si partirà proprio dal bicchiere mezzo pieno per continuare a lavorare e rispondere al meglio ai prossimi impegni: prima la convocazione per il collegiale della nazionale juniores che si terrà a Gaeta ad inizio Giugno e poi gli impegni della fase estiva.
Andrea Liguoro




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono