(a) per gli abbonati o in edicola – Torre del Greco – E’ stato nominato il nuovo commissario cittadino dell’UDC. Il volto nuovo del movimento giovanile di ispirazione democratico – cristiana è Antonio Cennamo, laureando in business e amministrazione, praticante commercialista e fondatore dirigente della squadra di calcio a 5 Turris Octava. Cennamo prende il posto di Mario Aurilia, nominato vice commissario regionale.
Al neo commissario abbiamo posto le seguenti domande:
Da chi è partita la tua nomina?
“La mia nomina è partita da Napoli, da Eugenio Tatarelli”
Quanti giovani torresi sono tesserati nell’UDC?
“Il tesseramento è in corso d’opera e si concluderà entro il 31 gennaio 2010; contiamo su un direttivo di base di 15 – 20 persone”
Quali sono le prossime iniziative dei giovani UDC?
“Stiamo assemblando un progetto per la formazione politica. Sarà un’iniziativa partitica a cui potranno partecipare anche persone che non sono dell’UDC. Istituiremo una tavola rotonda con altri movimenti giovanili e mettendo da parte quelle che sono le ambizioni personali, forse così facendo si potrà cambiare qualcosa”
Scenderete in piazza? Dove svolgete le vostre riunioni?
“A breve scenderemo in piazza. Ci incontriamo nelle sedi di Alfonso Ascione e Valerio Ciavolino”
Ti vuoi candidare alle prossime elezioni amministrative?
“Al momento no. Il nostro obiettivo è quello di esprimere all’indomani un assessore alle politiche giovanili, che sicuramente deve essere un giovane”
Cosa pensi della disoccupazione giovanile?
“E’ una piaga di tutto il Meridione. Ci sono anche persone che non cercano più lavoro, si tratta del fenomeno dello <<scoraggiamento>>; quindi i disoccupati sono ancora di più se si tiene conto di questo fenomeno”
Tirrenia, Maresca: cosa ne pensi?
“Per il Maresca bisognerebbe chiedere alle autorità competenti come mai si è cercato di puntare tutto sull’ospedale di Boscotrecase, quando poi, il nosocomio torrese è in una posizione centralissima anche per gli utenti dei paesi limitrofi. La Tirrenia ormai va verso la privatizzazione; bisognerebbe evitare di ripetere gli stessi errori che sono stati compiuti con Alitalia”
Cosa ne pensi della candidatura del Sindaco Ciro Borriello alle Regionali?
“Credo che sia importante avere una persona del territorio alla Regione; è importante perché questa persona potrebbe essere un punto di riferimento per i cittadini e per le imprese”.

Andrea Scala

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea de La Torre 1905 in edicola il 4 novembre 2009




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono