Legalità. Un parola, un concetto che ad Ercolano ha latitato per molti anni. Nelle parole, nei fatti, nella sostanza. Da qualche anno si è tornata a respirare legalità. Soprattutto grazie all’impegno della società civile e delle forze dell’ordine. Al fine di dare spazio a questo operato si terrà la festa della legalità. La prima in assoluto in questa città. La manifestazione si terrà il prossimo 19 dicembre alle ore 10. Palcoscenico dell’evento la storica piazza Pugliano. Un luogo che ha dato alle cronache fiumi di parole da affidare all’attenzione globale. Per anni mera pagina oscura della vita della città. Zona ad alto tasso criminale. Le erbacce non sono state estirpate completamente dai meandri territoriali, ma si inizia a respirare aria pura.
Innegabile il lavoro delle forze dell’ordine, rappresentate da molti corpi delle istituzioni militari Tra le associazioni interverranno l’antiracket “Ercolano Libera”, Forum dei Giovani e Radio Siani che trasmetterà la diretta dell’evento.
Nel corso dell’evento le autorità comunali, nelle persone dell’assessore alla Cultura, Pasquale Vitiello e l’assessore alla Legalità, Ferdinando Pirone consegneranno, alle realtà sopraelencate una targa di riconoscimento per l’impegno e il lavoro profusi sul territorio cittadino. Tra questi il presidente della Scuola della legalità Nino Daniele, Tano Grasso, presidente onorario della F.A.I., don Tonino Palmese di Libera Terre e Luisa Bossa, ex sindaco di Ercolano, oggi membro della commissione parlamentare antimafia.
La presentazione dell’evento (organizzato con l’aiuto delle associazioni “Ercolano Viva”, “Hippocampus” e “A.E.O.P. – Guardie ambientali”) è prevista per il prossimo martedì 14 dicembre alle ore 11 presso Villa Ruggiero.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono