Torre del Greco – Immigrazione, diritti, lavoro, multiculturalità: questi i temi che caratterizzeranno la prima festa della Cgil Campania, in programma da domani a domenica 13 settembre nell’area degli ex Molini Marzoli di Torre del Greco. Tre giorni che segneranno la ripresa autunnale dell’attività sindacale e che serviranno a stimolare una riflessione sulle questioni di attualità: dal federalismo all’Encliclica papale, dal Mediterraneo alle infrastrutture, dall’area metropolitana di Napoli all’immigrazione. "I numeri della crisi – ha sottolineato la segretaria nazionale della Cgil, Vera Lamonica nella conferenza stampa di presentazione della festa – sono conosciuti da tutti e le tendenze anche. Abbiamo davanti a noi mesi che saranno molto difficili. Con questa festa, come con tutte le altre iniziative di mobilitazione, intendiamo mettere al centro l’esigenza che il governo parli finalmente della crisi e operi sulla crisi occupazionale, soprattutto nel Mezzogiorno, che vive una situazione insostenibile". "La festa – ha aggiunto Lamonica – ospiterà una serie di dibattiti su temi centrali. Per noi i giovani rappresentano un punto centrale della nostra iniziativa nel Mezzogiorno, perchè il problema dell’occupazione non riguarda solo coloro che perdono il posto di lavoro, non riguarda le migliaia di precari che lo hanno già perso. I giovani del Mezzogiorno rischiano di non avere speranza, di non avere davanti alcuna possibilità".
"Saranno tre giorni intensi – ha precisato il segretario regionale della Cgil, Federico Libertino – per riportare al centro dell’attenzione della Campania e dell’intero Paese il tema del Mezzogiorno, delle difficoltà che vive in termini di occupazione, di prospettive, di crisi dell’apparato industriale. Abbiamo bisogno di tavoli che diano risposte. E se queste nei prossimi giorni non dovessero arrivare, credo sia inevitabile una mobilitazione generale che parta dal Mezzogiorno e dalla Campania".
"Abbiamo voluto tenere fede ad una tradizione, quella delle Feste della Cgil – ha spiegato il segretario generale della Camera del lavoro di Napoli, Peppe Errico – organizzando un appuntamento regionale che trova le sue radici in un evento che negli ultimi anni abbiamo promosso proprio a Torre del Greco, nell’area degli ex Molini Marzoli, di carattere territoriale e che ha coinvolto migliaia di giovani".
Sabato 12 alle 18,30 è in programma l’intervento del leader nazionale della Cgil, Guglielmo Epifani. La festa ospiterà dibattiti che vedranno tra i protagonisti i governatori di Campania, Emilia Romagna e Calabria, Antonio Bassolino, Vasco Errani e Agazio Loiero, il sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino, i segretari regionali di Cgil, Cisl e Uil, Michele Gravano, Lina Lucci e Anna Rea, i segretari delle cinque camere del lavoro territoriali della Campania, Vincenzo Petruzziello (Avellino), Antonio Aprea (Benevento), Michele Colamonici (Caserta), Peppe Errico (Napoli), Franco Tavella (Salerno).




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono