Napoli – La visita riguarderà la chiesa di Sant’Anna dei Lombardi, detta anche di Santa Maria di Monteoliveto, uno dei simboli del Rinascimento toscano a Napoli, alla cui realizzazione parteciperanno artisti come Giuliano e Benedetto da Maiano, Antonio Rossellino e Giorgio Vasari. Fondata nel 1411 da Gurello Origlia, protonotario del re Ladislao di Durazzo, fu affidata ai padri olivetani e sottoposta a radicali lavori di ampliamento nel periodo Aragonese.

Ulteriori trasformazioni si ebbero nel XVII e XVIII secolo, quando la struttura fu affidata all’Arciconfraternita dei Lombardi. La chiesa, con le sue cappelle e le opere custodite all’interno,   testimonia lo stretto legame tra la città e la Toscana, dimostrando che già a quei tempi si era insediata a Napoli una fitta “colonia” fiorentina di mercanti, artigiani e banchieri.

Nell’interno spiccano infatti tre cappelle rinascimentali dalle forme toscane, dovute agli stretti legami della corte aragonese con quella medicea, alla presenza di artisti toscani o all’acquisto di opere d’arte a Firenze. Degne di nota, inoltre, il celebre gruppo in terracotta del Compianto di Cristo di Guido Mazzoni (1492), formato da otto statue a grandezza naturale che, secondo la tradizione, rappresenterebbero proprio i sovrani aragonesi e la Sagrestia Vecchia, già refettorio, splendido ambiente con volte affrescate N 1544 da Giorgio Vasari.

 

PROGRAMMA SABATO 10 MARZO

16:00 – Raduno partecipanti presso ingresso chiesa di Sant’Anna dei Lombardi, piazza Monteoliveto – Napoli

18:00 – Fine della visita guidata

 

CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO:Euro 10,00

(comprensivo di biglietto di ingresso al complesso monumentale)

Soci Siti Reali e enti convenzionati euro 9,00 esibire la tessera socio valida  per l’anno in corso

 

 

La PRENOTAZIONEÈ OBBLIGATORIA via mail o telefono (fino ad esaurimento posti). La visita si effettua al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti. Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti.

 

INFO E PRENOTAZIONI
3922863436




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono