Commercianti del centro

(a) Torre del Greco – Nuove difficoltà affliggono i commercianti di via Diego Colamarino: smog e traffico intenso ad ogni ora del giorno, questi i principali capi d’accusa degli esercenti che lavorano nella via dello shopping. A denunciare le condizioni in cui vige la nota strada centrale è il titolare di Brummel, Maurizio Sequino, che mostra con tanto di prove concrete come la situazione in via Colamarino sia davvero ai limiti della tolleranza.
"Purtroppo a seguito della chiusura permanente di via Noto e dei lavori che attualmente sono in corso in un’altra via contigua, il traffico si è intensificato, ormai non esistono più momenti di tregua, la via è sempre congestionata da una lunga fila di automobili, motorini ed altri veicoli". Una situazione che però non preoccupa soltanto per un fatto di traffico ma soprattutto per le conseguenze che un tasso di smog così alto comporta, ed infatti, continua Sequino: "Siamo molto preoccupati perché stiamo avendo seri problemi con lo smog, a parte gli aloni neri che lascia ovunque, l’aria è diventata irrespirabili e per pedoni e commercianti è molto nocivo". Dichiarazioni forti, quelle di Sequino, che lasciando intendere anche poco interesse da parte del sindaco, che, a quanto pare fa orecchie di mercante di fronte alle numerose polemiche. Infine, conclude sempre il titolare di Brummel: "Credo che soluzioni in questo caso ci siano, ad esempio, basterebbe optare per il transito con targhe alterne, che di sicuro renderebbe meno congestionata l’intera zona con notevoli benefici sia per la salute che naturalmente per l’attività". Quindi, in conclusione ciò che i commercianti chiedono è attenzione da parte delle autorità competenti sulla situazione che diventa ogni giorno più insostenibile.
Paola Russo
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea La Torre in edicola il 26 novembre 2008




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono