Incredibile ma vero!

Lo scorso 29 novembre in piazza Santa Croce alcuni teppisti hanno seminato il panico tra un gruppo di fedeli provenienti da Melito e Contursi Terme, giunti a Torre del Greco per la funzione religiosa celebrata in occasione della beatificazione di Don Vincenzo Romano.
La vicenda è accaduta al termine delle celebrazioni, dopo che gli autisti dei pullman hanno notato che uno scooter – di proprietà di uno dei malviventi – impediva di fatto ogni tipo di manovra. A nulla è servita la richiesta del parroco don Francesco Rivieccio della chiesa di Portosalvo, di spostare il veicolo: i giovani non solo si sono rifiutati di spostare lo scooter ma hanno addirittura inveito contro il sacerdote. La lite è poi degenerata: i vandali hanno preso a pugni uno dei bus e lanciato botti natalizi contro i pullman, che hanno potuto abbandonare la piazza solo dopo che in zona è tornata la calma.
Per quanto accaduto, don Riviecco si è definito “amareggiato, visto che di questa iniziativa, che coinvolgeva fedeli di fuori città, erano state preventivamente informate le autorità preposte. Ciò nonostante – prosegue il sacerdote – nessuno ha ritenuto opportuno inviare in zona uomini delle forze dell’ordine”.

Rita d’Agostino
 
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 7 dicembre 2011




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono