Territorio

(a) Torre del Greco – Tante le proposte e le innovazioni che si vogliono apportare a Torre, eppure i servizi base sono ancora deludenti. Tra questi: la pavimentazione stradale.
Molte, infatti, le strade dissestate e piene di buche, dove anche il solo camminarci si rivela pericoloso. Basti citare via Circumvallazione od alcuni tratti di via Veneto: non si contano i muri che richiederebbero manutenzione e che invece “perdono pezzi” proprio sulla strada. Il comune provvede a veloci aggiustamenti qua e là, lasciando però irrisolto il problema centrale. Proprio in via Veneto c’è un vecchio muretto che si sbriciola sulla strada ed è da tempo che è stato messo solo il consueto nastro d’emergenza, senza prendere ulteriori provvedimenti. Ancora, le buche di Piazzale Stazione: quando piove diventano una melma fangosa. Nemmeno le norme base sono rispettate: chi percorre Via Madonna del Principio sa che non vi è neanche l’ombra di un marciapiede ed il divieto di sosta sull’ultimo tratto non è mai rispettato, creando così notevole pericolo per i pedoni. Inoltre, secondo le norme generali sulle barriere architettoniche, un marciapiede dovrebbe essere largo almeno 150 cm, ma in molte strade secondarie non si raggiunge nemmeno la metà della lunghezza.
La segnaletica orizzontale spesso è poco visibile o chiara, rendendo più difficoltosa la guida.
Insomma, le mancanze da ovviare sono tante: è bene intervenire subito.

Sara Borriello

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 3 febbraio 2010




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono