Rifiuti

(a) Torre del Greco – “La differenziata a Torre del Greco è al 40%”: lo ha dichiarato il sindaco Ciro Borriello in un comunicato stampa del 9 ottobre 2010. Parole, quelle del primo cittadino, confermate dalla ditta Fratelli Balsamo che si occupa dello smaltimento dei rifiuti nella città torrese e in alcuni comuni limitrofi. “L’uso di una tecnologia migliore rispetto a quella utilizzata dalla precedente ditta appaltatrice (SABA ndr) -ha dichiarato Pasquale Accardo, collaboratore della Fratelli Balsamo srl-, ci ha consentito di raggiungere questo successo nella raccolta”. La ditta, infatti, utilizza camion compattatori muniti di due bocche per la contemporanea selezione di due tipi di rifiuto. Vengono così raccolti, ad esempio, sacchetti di plastica e di umido dallo stesso camion. “Ciò ha permesso ai nostri dipendenti –continua Accardo- di ottimizzare i tempi di raccolta e migliorare il servizio”. Attualmente, Torre del Greco produce una media di circa 3600 tonnellate di spazzatura mensili, di questi il 40% è rifiuto differenziato, la restante parte è invece rifiuto indifferenziato sommato alla metà del fuoriuso domestico (vecchi televisori,mobili,etc..). Il 60% di rifiuti non riciclabile viene stoccato temporaneamente in una cava a Santa Maria la Bruna a Torre in attesa che la crisi di Terzigno si chiuda e che si possa, dunque, procedere al trasporto del materiale negli impiati S.T.I.R. , dove subirà un ulteriore trattamento.
Carmine Apice

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 10 novembre 2010




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono