Lo ha deliberato l’assemblea straordinaria di Federfarma Napoli

Termina oggi lo sciopero delle farmacie nel napoletano. La decisione di passare all’assistenza indiretta era stata attuata lo scorso 6 settembre come protesta dei ritardi nei pagamenti da parte della Regione Campania. Dopo ben un mese durante il quale non è stato possibile presentare le ricette mediche al banco delle farmacie di Napoli e provincia, il servizio riprende regolarmente.
La decisione, convenuta nella tarda serata di ieri, è stata assunta dalla Federfarma Napoli dopo un’assemblea straordinaria. Risolutivo l’intervento di Raffaele Calabrò, consulente del presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, il quale ha indicato come a fine mese potrebbero essere sbloccate le risorse destinate ai farmacisti. Una categoria in fremito per i circa 300 milioni di euro di credito maturati, sommando quelli delle Asl Napoli 1, Asl Napoli 2 e Asl Napoli 3.
Nell’anno in corso è stata saldata un’unica mensilità delle otto invece prospettate. Il 13 di ottobre è previsto dunque un importante incontro a Roma tra il Ministero della Salute, quello dell’Economia e la Regione; con la speranza che venga attuato quanto pianificato dalle parti in causa, e che si tratti di una disposizione conclusiva e non di una semplice sospensione. Per restituire ai cittadini partenopei un servizio essenziale.
Simone Ascione




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono