Comunicato stampa

ITALIA DI MEZZO
Una città che vuole rivendicare la propria dignità, le nobili origini culturali, storiche, umane e imprenditoriali, deve prioritariamente cominciare a operare nell’ambito della tutela e la salvaguardia sociale delle categorie cosiddette “deboli e sensibili” della cittadinanza. Gli anziani hanno il diritto a centri di aggregazione sociale, dove possano ritrovarsi per partecipare a attività socializzanti e diversificate quali gite, feste danzanti tornei, manifestazioni socio-culturali, corsi con le scolaresche per trasferire loro usi, costumi, tradizioni e mestieri, radici della loro, ma anche della nostra cittadina.
Pianificare una rete operativa tra Amministrazione, Terzo Settore, Parrocchie, Scuole e Comitati con i quali progettare, coordinare e realizzare le attività e i servizi rivolti agli anziani del territorio, garantire loro i Liveas ( livelli di assistenza essenziali) al fine di garantire un dignitoso e umano accompagnamento lungo la stagione della terza età a partire dall’ammodernamento strutturale, professionale e della qualità dei servizi all’interno delle Case di Riposo e dei Centri Convittuali. Censire la popolazione anziana autosufficiente e non, ponendo particolare attenzione a parametri socio psicologici, patologici e familiari per monitorare le esigenze e gli interventi da attuare.
Garantire la continuità e la supplementarietà dei servizi offerti dall’Amministrazione Comunale, dall’assistenza domiciliare al segretariato sociale, che dovrà essere organizzato in modo da rispondere adeguatamente alle varie esigenze (emarginazione sociale, solitudine) ma anche di supporto burocratico, informativo, pratico-legislativo.
Tutela della salute e(tele soccorso, informanziani, informahandicap, disbrigo pratiche, soggiorni climatici, cure termali) rendendo operativi anche i Sap (sportelli aiuto persona), in collaborazione con le associazioni del terzo settore operanti nell’ambito.
Anche nella ridistribuzione delle somme recuperate dall’attuazione del Bilancio Sociale, destinate ad attività e servizi a favore degli anziani.
L’ATERNATIVA C’E’…… INSIEME E’ POSSIBILE
Torre del Greco, 09/03/07
Il coordinamento cittadino
Antonio Renzullo
3471922039




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono