Torre del Greco – Cassonetti sudici e collocati male, una città sempre più sporca. Un vero e proprio fallimento per gli amministratori della nostra città ed in particolare il riferimento va dritto al sindaco Giovanni Palomba, a Luigi Mele e a al suo assessore della NU, Cinzia Mirabella.

Il dasagio è sotto gli occhi di tutti, in redazione continuano ad arrivare segnalazioni di degrado. Sui social le polemiche sono all’ordine del giorno accompagnate da foto che quotidianamente ritraggono una città sporca, sacchetti non raccolti, indumenti lasciati a terra, strade non spazzate e cassonetti mal distribuiti sul territorio.

Il cittadino torrese continua a pagare, fior di quatrini, per un servizio che non funziona. Inoltre, in molti si chiedono ma il capitolato viene rispettato? Perchè le strade non vengono spazzate?
Nel frattempo Mele e Palomba restano a guardare e non prendono seri provvedimenti.

Lo scatto è di due giorni fa, stessa situazione denunciata dal giornale La Torre a maggio scorso (leggi qui). Nell’immagine si nota chiaramente che i cassonetti, oltre ad essere sporchi e circondati da rifiuti, sono stati “piazzati”, inopportunamente, davanti all’ingresso dell’Ufficio Postale di via Monsignor Felice Romano. Un luogo ad alto transito pedonale e dove molti cittadini attendono il proprio turno per poter raggiungere lo sportello.

Palomba e Mele non hanno nemmeno il buon senso di farli spostare, la richiesta di ricollocazione dei cassonetti è stata avanzata anche dai i vertici dell’ufficio postale per motivi igienico-sanitari.

Eppure, come già suggerito, la soluzione è elementare: Luigi Mele ed il suo Assessore Cinzia Mirabella potrebbero far spostare i cassonetti un pò più giù, anche di pochi metri, per esempio in prossimità della storica “casa politica” del sindaco Giovanni Palomba.
Antonio Civitillo