Il caldo incide sul coronavirus? E’ una delle domande che ci poniamo un pò tutti! Giulio Tarro, come altri virologi, sostengono che con l’estate il virus perdi potenza, altri sostengono il contrario.

A tal proposito si pronuncia il Dott. Paolo Ascierto pubblicando un post, su facebook, nel quale invita tutti a rispettare le distanze perché il caldo di questi giorni non incide in maniera significativa sul Coronavirus.

Ecco le sue parole:

“Dai primi risultati degli studi sul virus COVID-19 è emersa la probabilità che si sviluppino forti focolai in climi più umidi: il clima estivo non limiterà sostanzialmente la crescita della pandemia. Sono quindi necessarie misure di controllo efficaci. Per questo invitiamo tutti alla massima prudenza e a limitare i contatti senza le precauzioni necessarie”.

E la conferma arriverebbe da uno studio americano dell’Università di Princeton, pubblicato sulla rivista ‘Science’. I ricercatori affermano che, dato il vasto numero di persone ancora vulnerabili a Sars-CoV-2 e la velocità con cui si diffonde il virus, le condizioni climatiche al momento non riusciranno a incidere più di tanto sul tasso di infezione.