Portici – In sindaco Cuomo ha incontrato Giuseppina Liuzzi, una Porticese in prima linea all’Istituto Spallanzani nella lotta al Covid-19. Ecco le sue parole:

“Ho avuto il piacere di incontrare ieri mattina la dottoressa Giuseppina Liuzzi, Dirigente medico responsabile del Centro per la prevenzione e per la cura delle infezioni in Gravidanza, all’Istituto nazionale per le malattie infettive “Lazzaro Spallanzani“, punto di riferimento nazionale durante le delicati fasi dell’emergenza Covid-19.

La dottoressa Liuzzi è tornata per la prima volta in città dopo mesi, precisamente dallo scorso febbraio, quando l’Italia è stata travolta dal virus. Originaria di Portici, finalmente ha potuto incontrare la sua famiglia, della quale apprezziamo già da mesi sua sorella, Mariarosaria Liuzzi, assessore alla Gentilezza del Comune di Portici.

Approfittando del suo breve soggiorno, ho deciso di invitarla al Comune per cogliere la sua testimonianza diretta. Insieme abbiamo ripercorso il periodo più critico dell’emergenza, ci siamo confrontati su ciò che avveniva nei reparti dello Spallanzani, dove la dottoressa ha affrontato in prima persona i molteplici casi di positività e quanto veniva invece percepito dalle amministrazioni locali e quindi dai sindaci.

Abbiamo inoltre discusso del futuro, della possibilità di ottenere il vaccino al Covid-19 e di quanto sia già chiara la necessità di sottoporsi alla vaccinazione antinfluenzale nei mesi autunnali.
Ascoltare le parole della dottoressa Liuzzi, intuirne anche le emozioni legate a quel periodo e la sofferenza del non poter per mesi rivedere i suoi cari ha reso molto intenso il momento. Sono stato orgoglioso di constatare la presenza di eccellenze mediche porticesi in Italia e anche l’ottima considerazione che la Campania ha conquistato in quei mesi bui. Le parole della dottoressa Liuzzi hanno confermato che il modello Campania durante la gestione della pandemia sia stato efficace e vincente.

A nome della nostra Citta’ abbiamo inteso ringraziare Giusy Liuzzi con un omaggio floreale”.
#graziegiusy