Rappresentanti di Torre del Greco alla III edizione del progetto “Next Generation”
In Italia il 95% delle aziende è a carattere familiare e la nostra città lo conferma: oltre 300 aziende nella lavorazione del corallo e u n indotto che sfiora le 5000 unità di addetti ai lavori con oltre il 75% della produzione destinato all’esportazione in tutto il mondo. Esperienza da 200 anni tramandata di padre in figlio, con delle donne vere e proprie “capitane d’azienda” che garantiscono il buon andamento del lavoro durante l’ assenza dei mariti in viaggio per affari. Tante di queste realtà vivono il passaggio generazionale, testimoni Salvatore Formisano, Gioia De Simone e Alessandro Di Ruocco unici rappresentanti di Torre del Greco alla 3° edizione del progetto Next Generation coordinato dal Gruppo Giovani Imprenditori di Napoli.

Tra gli esperti e le autorità presenti all’incontro, il presidente della Regione Campania Caldoro, il quale ha Di Ruocco-Desimone-Formisano-2014parlato di sfida, crescita e competitività come “strumento che, n ella fase del passaggio generazionale, guidano al successo”. Un passaggio delicato considerato che secondo alcuni dati, le aziende giunte alla 4° e 5° generazione falliscono, complice una bassa propensione al cambiamento ed una difficile convivenza generazionale. Circa il 20% delle aziende ha dei leader ultrasettantenni e spesso si preferisce chiudere i battenti piuttosto che proseguire l’imp resa; la soluzione sarebbe semplicemente istruire ed affiancare i giovani capaci a c ogliere meglio le opportunità e le evoluzioni di un mercato sempre più esigente e tecn ologicamente avanzato.

Seppur ereditare la professione di famiglia appare un privilegio, “noi, figli di imprenditori – dichiara Salvatore Formisano della Coral Orafa Mediterranea- dobbiamo dimostrare continuamente di essere all’altezza di gesti l’opportunità offerta dai nostri genitori, peraltro in questo momento storico molto difficile: in sostanza come recita Sallustio Faber est sua quinsque fortuna” (ognuno è artefice della propria sorte). Non è un caso se la “Antonino De Simone srl” fondata nel 1830 è stata premiata a Roma nel 2011 da Unioncamere tra le 150 imprese storiche d’Italia per la sua longevità ultracentenaria. La titolare Gioia De Simone consiglia a tutti: “l’aria dell’azienda s i respira sin da piccoli, preparatevi presto e bene”.
Cristoforo Russo

Articolo pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 4 giugno 2014