Pronto il piano di traffico per la tappa n. 8 del Giro d’Italia 2022 che si svolgerà sabato 14 maggio 2022 a Napoli.

Il tema è stato oggetto di discussione nel corso della Commissione Infrastrutture e Mobilità presieduta da Nino Simeone (Napoli Libera) con la presenza dell’assessore alla Polizia Municipale e alla Legalità Antonio De Iesu, il Comandante della Polizia municipale Ciro Esposito, il dirigente servizio Traffico e Viabilità Giuseppe D’Alessio e il presidente della Municipalità 10 Carmine Sangiovanni. Gli interventi sulla mobilità cittadina sono stati concertati con gli uffici tecnici e la Polizia Municipale con il coinvolgimento delle Municipalità 1 e 10.

Si attende per domani l’ordinanza, ha spiegato il dirigente D’Alessio, che blinderà il percorso al traffico cittadino e pedonale, disponendo divieti di sosta già il 13 maggio e vieterà la circolazione dalle ore 10 del 14 maggio.

La tappa cittadina, infatti, vedrà la partenza dal lungomare, per poi proseguire la corsa sulla collina di Posillipo e Fuorigrotta verso Bacoli e compiere un anello di 4 giri per il circuito del Monte di Procida di 19 km.

I ciclisti rientreranno a Napoli attraverso le stesse strade dell’andata con la lunga discesa di via Petrarca per condurre al centro cittadino, percorrendo via Dohrn e via Caracciolo verso est ed effettuare un giro di boa attorno a una rotatoria all’ultimi km ed infine via Caracciolo fino all’arrivo. Il presidente Simeone ha definito fondamentale dare informazioni ai cittadini sul dispositivo di traffico onde evitare disagi su tutti i fronti. Inoltre, ha evidenziato l’importanza di garantire l’accesso ai presidi ospedalieri collocati lungo il percorso di gara.

A tal fine è stato concordato un piano di sicurezza per i soccorsi nella cabina di regia con il 118 e l’ASL, ha precisato l’assessore De Iesu.

Tra i consiglieri intervenuti Gennaro Acampora (Partito Democratico) e Claudio Cecere (M5S) hanno richiesto grande attenzione alle esigenze dei residenti e massima diffusione tra i cittadini del dispositivo di traffico previsto per la manifestazione. Salvatore Guangi (Forza Italia) ha ribadito l’importanza di garantire l’accesso al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo.

Aniello Esposito (Partito Democratico) ha richiamato l’attenzione sulla messa in sicurezza del manto stradale per garantire l’incolumità degli atleti, mentre Anna Maria Maisto (Azzurri Noi Sud Napoli Viva) ha chiesto di prevedere percorsi alternativi per favorire le attività imprenditoriali che hanno in programma eventi privati nello stesso giorno.

L’assessore De Iesu ha ricordato che l’organizzazione del Giro è centenaria e richiede degli standard precisi sul manto stradale come precondizione per lo svolgimento della Tappa.