Jesolo – Atletica paralimpica: scudetti tricolori ad Omero Runners Bergamo e Veneto Special Sport

Lo Stadio Armando Picchi di Jesolo ha assegnato i titoli paralimpici di società di Atletica leggera per l’anno 2018.
Lo scudetto tricolore assoluto maschile, indeciso fino all’ultimo, torna nelle mani dell’Omero Runners Bergamo con un punteggio di 28.315. Al secondo posto si piazza la formazione del Sardegna Sport a 24.449 punti davanti al vicinissimo Sempione 82 (23.920) che si impone però nel promozionale (40.256).

Campione d’Italia tra le donne è il Veneto Special Sport, che sale sul primo gradino del podio sia nella classifica assoluta (15.154) che promozionale (17.599). La seconda posizione è per la Handy Sport Ragusa (10.585 e 14.069), mentre la squadra del Sempione 82 conquista il terzo posto con 5706 punti a livello assoluto. Nel settore promozionale, terza la società del Gela Sport che conferma il risultato dell’anno scorso (6225).

A livello individuale, Carlotta Bertoli (Veneto Special Sport), componente di FISPES Academy, corre i 200 in 29.32, mentre la compagna di squadra Francesca Cipelli chiude in 35.62 nella categoria T37. Il plurimedagliato europeo di Berlino Riccardo Bagaini (Sempione 82) chiude la fatica delle gare di velocità T47 con un 200  da 24.19.
Entusiasmante finale sul rettilineo negli 800 di corsa in carrozzina a categorie accorpate. Il primatista italiano T54 Giandomenico Sartor (Veneto Special Sport) taglia per primo il traguardo in 1:49.75 sul bronzo europeo T53 Diego Gastaldi (Sport No Limits Firenze). Sulla stessa distanza Luca Campeotto (Atletica 2000), quarto nella rassegna continentale dei 200 T62, termina in 2:18.21.

Nei concorsi, Oney Tapia (Omero Runners Bergamo per l’occasione) vince agilmente il getto del peso F11, specialità di cui detiene il titolo continentale, con la misura di 12,64.
A chiusura manifestazione il Presidente FISPES Sandrino Porru dichiara: “In questa stagione le società hanno fatto un ottimo lavoro. Rispetto agli anni scorsi la classifica finale non era affatto scontata e c’è stata una bella battaglia per il podio. Nonostante fossimo a fine stagione, il livello tecnico è stato accettabile ed è stato naturale vedere gli atleti d’elite in leggera flessione prestativa dopo gli Europei di Berlino. Vorrei ringraziare il Delegato FISPES del Veneto Maurizio Menin per l’eccellente organizzazione di questi Campionati ed il Comune di Jesolo, assolutamente all’altezza delle aspettative, con cui si sono poste le basi per importanti collaborazioni future”.

Alle premiazioni era presente Ruggero Pertile, pluricampione di maratona che per anni è stato un pilastro della Nazionale azzurra di Atletica.