Torre del Greco –  Formisano entra in maggioranza con Palomba. E lo fa con un nuovo gruppo consiliare.

Nasce a Torre del Greco un nuovo Gruppo Consiliare : Prenderà il nome di  “Alleanza Democratica” per il Fare Civico e ne faranno parte i Consiglieri, Michele Langella, Lucia Vitiello e Aniello Formisano già Senatore della Repubblica. Confermata la partecipazione e l’adesione di Enrico Pensati, del Presidente di Fare Civico, Felice Nocerino e dei Responsabili cittadini di Alleanza Solidale.

Un accordo politico – programmatico di chiara ispirazione moderata che mette insieme l’area democratica e europeista di Alleanza solidale con la componente Civica e di coesione territoriale rappresentata dalla Associazione Fare Civico. Alleanza solidale nel terminare oggi la propria esperienza intende allargare i propri confini confluendo in un nuovo raggruppamento mantenendo saldi i propri principi e i propri ideali ispiratori.

Fare Civico conferma la volontà di allargare ulteriormente gli orizzonti della propria azione e condividere insieme nuovi percorsi politici e programmatici.

In un’ ottica di rilancio delle attività amministrative da più parti auspicata, diversi e significativi sono i punti sui quali si è registrata ampia convergenza.

Priorità viene assegnata alla necessità di promuovere efficaci politiche di sostegno alle attività economiche e produttive del tessuto cittadino gravemente colpite dalla crisi pandemica.

Rilancio delle periferie e condivisione di un nuovo programma infrastrutturale che, a partire dalla approvazione del PUC, metta al centro una innovativa concezione del Porto e della intera fascia costiera, restituendo al litorale e in particolar modo alla via Litoranea il ruolo preminente di attrattore turistico.

Sul piano della proposta culturale, appare centrale la necessità di promuovere ogni azione utile finalizzata alla individuazione di un area da destinare stabilmente alle compagnie teatrali e al mondo dell’ associazionismo culturale.

Arredo urbano, riqualificazione delle aree verdi cittadine ed in generale una efficace Politica per l’ambiente non può prescindere da una duplice azione congiunta, atta da un lato a garantire un capillare controllo del territorio e dall’altro a risvegliare la coscienza civica del tessuto sociale.

Proseguire sulle azioni di sostegno alle diverse platee scolastiche, con la nuova approvazione di progetti didattici e formativi e l’introduzione di borse di studio con fondi comunali per gli studenti particolarmente meritevoli.
Infine e non da ultimo una rivisitazione delle politiche sul personale alla luce delle gravi carenze organiche dettate dal pensionamento di numerosi dipendenti che hanno costretto l’Ente ad accorpare gli uffici e a ridurre i servizi da erogare alla cittadinanza. Una nuova allocazione del personale e la inaugurazione di una stagione concorsuale interna ed esterna all’Ente appaiono fondamentali per garantirne la “sopravvivenza”.

Alleanza Democratica per il Fare Civico rifugge polemiche sterili e opposizioni precostituite e si impegna alla unanimità degli aderenti a garantire il proprio contributo di idee e proposte per perseguire obiettivi programmatici e amministrativi che migliorino la qualità della vita cittadina.

Sull’esempio di quanto promosso dal Governo di Giuseppe Conte chiamato ad affrontare con coraggio una delle pagine più buie e difficili della storia Repubblicana auspichiamo anche nella nostra città l’avvio di un percorso virtuoso guidato da unità di intenti e senso di responsabilità.