Il consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle di Torre del Greco Ludovico D’Elia denuncia il mancato Borriello-Ciro-Compiaciutorispetto delle elementari pratiche per il funzionamento del consiglio comunale e del ruolo di partecipazione dei consiglieri. Inoltre, D’Elia segnala la continua approssimazione nella quale sono costrette a lavorare le commissioni consiliari che non vengono mai convocate con ordini del giorno comunicati tramite posta elettronica certificata (Pec), “per non parlare delle continue deroghe ai 20 giorni necessari da regolamento per vagliare e vidimare i documenti e delle 4 ore di ritardo dell’inizio del consiglio – dichiara – che minano la possibilità di partecipazione dei cittadini e la credibilità delle istituzioni. Se questa è la puntualità Svizzera del sindaco i cittadini saranno costretti ad attendere tempi biblici prima di vedere miglioramenti nella vita quotidiana cittadina. Noi saremmo contenti già di un’amministrazione normale, in grado di rispettare regole e cittadini”.

“Il M5S – aggiunge D’Elia – ha consegnato all’amministrazione proposte per aprire il Parco Loffredo, per migliorare l’efficienza energetica, per investire seriamente sul turismo, per rendere la città a misura di disabili, per gestire i rifiuti con il “porta a porta”, per il rilancio del Forum dei Giovani, per l’open source, per l’acqua pubblica e la difesa dei beni comuni. Ma oramai – conclude – siamo consapevoli che solo un’amministrazione con nuovo sindaco possa fare l’interessi dei cittadini. E’ per questo che invitiamo maggioranza ed opposizione a sottoscrivere la nostra mozione di sfiducia a Borriello”.