Elezioni provinciali

(a) per gli abbonati o in edicola – Torre del Greco – A breve saremo chiamati alle urne per eleggere il governo provinciale. Di seguito l’intervista a Filippo Colantonio, candidato per il collegio di Torre del Greco.

1. Quali sono i punti salienti del suo programma?
La scuola, i trasporti e la salute: questi i punti salienti del mio programma.
Altra tematica di cui vorrò occuparmi è la sicurezza pubblica, in particolare l’efficacia del Piano Vesuvio. Ritornando alle prime tematiche bisogna muoversi per rendere agibili le strutture scolastiche, per agevolare i trasporti pubblici e trattare la questione Metrò del mare; a Torre sono state sottratte tutte le istituzioni principali, il Centro Sinistra ha buttato fango sulla città. Poi c’è ancora l’argomentazione a me più a cuore, ovvero la sanità. Riguardo questa situazione mi pongo dei quesiti: siamo sicuri che l’ospedale di Boscotrecase sia una struttura sicura a livello sismico? Poi come si spiega lo spostamento all’Asl Napoli 1 del comune di Portici?

2. Da quanto tempo milita nell’UDC?
Sono ormai 6 gli anni trascorsi in questo gruppo politico.

3. Come giudica l’attuale governo torrese?
Non capisco l’attuale stato politico torrese; ho fatto quattro proposte di riqualificazione del Parco la Salle, Piazza Santa Croce, Asilo Nido Sant’Antonio e Mercato del Pesce, ma solo questo ultimo è stato portato a compimento.

4. Cosa correggerebbe dell’attuale gestione della città?
Dedicherei più attenzione alla questione sanità.

5. Qual è il suo curriculum politico?
Sono stato Presidente Commissione per 3 anni. Ho lasciato Forza Italia e sono entrato nell’UDC. Attualmente affianco Alfonso Ascione, sempre nell’UDC.

6. Quali pensa siano i bisogni prioritari di Torre?
La salute prima di tutto.

Ciro Gallo
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea de La Torre 1905 in edicola il 29 aprile 2009