Il parlamentare di Cd: “Un candidato che è rinviato a giudizio per reati contro la pubblica amministrazione”
La coalizione di Governo guidata a Torre del Greco dalla candidata a sindaco, Loredana Raia, non si sottrae dal puntare il dito contro le avventure giudiziarie dello sfidante Ciro Borriello. Ed insieme alla candidata del Pd Raia, si lanciano in forti dichiarazioni anche i suoi alleati, tra cio il parlamentare Nello Formisano. “Evidenzieremo al Procuratore della Repubblica il rischio che un imputato, quale è tecnicamente adesso Ciro Borriello, possa avere accesso ad atti che costituiscono l’oggetto del processo nel quale è coinvolto – Nello-Formisanoannuncia Nello Formisano -. Al Prefetto di Napoli chiederemo chiarimenti sull’eventuale interdizione dai pubblici uffici. Perché è di questo che stiamo parlando. Un candidato che è rinviato a giudizio per reati contro la pubblica amministrazione. Un candidato per il quale il pm ha chiesto 18 mesi di interdizione, e può lasciare la città nelle mani di un eventuale vicesindaco che i torresi non hanno scelto”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche la candidata a sindaco Raia: “Qualcuno ha voluto anche strumentalizzare il mio impegno. Questa mattina ai microfoni di una tv regionale ho chiesto un gemellaggio pubblico con Casal di Principe e con la sua stragrande maggioranza di persone oneste”.

Articolo pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 4 giugno 2014