Eventi natalizi, ancora polemiche. Aumenta il numero delle associazioni che reclamano per l’esclusione dagli eventi organizzati nelle festività appena passate. Dopo l’associazione di volontariato, L’Airone, che aveva scritto nei giorni scorsi all’assessore agli Eventi, Alessandra Tabernacolo, ora è la volta del noto attore Alessandra-Tavernacolo-Assessorelocale Gigi De Luca con l’organizzazione del Divino Jazz Festival. “Facendo riferimento – si legge nella missiva – alla delibera del Comune di Torre del Greco n. 360 del 3 dicembre 2014 avendo come oggetto Natale 2014 – programma attività – approvazione, con allegati gli elenchi delle istanze pervenute, si chiede di conoscere le motivazioni che hanno portato al non inserimento in nessun elenco allegato alla delibera della proposta presentata da codesta Società con protocollo del 30 ottobre 2014 e con oggetto “ Divino Jazz Festiva XI edizione “” .
“Si fa presente – continua – che nessuna commissione è stata nominata dal Comune per la selezione delle proposte né tantomeno l’avviso pubblico prevedeva questa procedura e che negli allegati alla delibera di cui all’oggetto sono inserite numerose proposte non attinenti al tema del Natale”.
“Inoltre – conclude la lettera -, si chiede di chiarire se gli adempimenti adottati dal Comune con l’affidamento degli incarichi ad associazioni non iscritte all’albo comunale e a quelle le cui istanze sono pervenute oltre il termine previsto dall’avviso pubblico con scadenza 30 ottobre 2014, in mancanza di riapertura dei termini del bando in oggetto, siano formalmente corretti e quindi regolarmente validi”. Solo qualche giorno fa, invece, sulla scrivania dell’assessore agli Eventi era capitata la lettera dell’associazione di volontariato “L’Airone”.
“Poniamo – era l’inizio della missiva – alla vostra cortese attenzione che la nostra associazione, iscritta all’ Albo Comunale ed all’Albo Regionale delle associazioni di volontariato, ravvisa l’esigenza di sapere quali requisiti bisogna possedere per partecipare ai Bandi del Comune di Torre del Greco aventi per oggetto la presentazione di progetti di interesse sociale e che prevedono la concessione di contributi finanziari per la loro esecuzione”.
“L’Associazione Airone – scrivevono – in riferimento alla delibera della giunta comunale, come da verbale n°360 del 03/12/2014, presa in visione dall’Albo Pretorio Comunale fa presente che, come da verbale sopracitato, la Giunta attesta che alla scadenza dei termini concessi dall’avviso -30/10/2014- sono pervenute al protocollo dell’Ente complessivamente n. 70 (settanta) istanze di cui n°34 (trentaquattro) in regola con i requisiti proposti dall’Ente. Di queste 34 istanze, n. 5 (cinque) pervenute fuori dai termini”.
Poi: “La scrivente associazione visionando gli allegati A, B e C del verbale n°360 del 03/12/2014 nota che nei sopracitati allegati non vi è traccia dei progetti, ne in quelli ammessi ne in quelli non ammessi. Non si fa riferimento a progetti presentati da Associazioni prive dei requisiti, né si fa riferimento a progetti presentati fuori termine”.
“Non entrando nel merito – continuava la lettera protocollata al Comune – delle motivazioni di tale esclusione, sicuri della meritocrazia usata e della bontà progettuale delle Associazioni che a pieno titolo hanno superato la griglia di selezione, si rimane alquanto perplessi sulla giusta nota allegata con protocollo n°70516 del 30/12/2014 della delibera di giunta comunale verbale n°418 del 18/12/2014 che il competente Assessorato alla Cultura ha espresso la volontà di arricchire il programma delle Iniziative Natalizie individuando ulteriori progettualità”. In ultimo arriva la denuncia di qualcosa poco chiaro. “Leggendo la delibera della Giunta Comunale n°418 del 18/12/2014 le Associazioni scelte per la realizzazione di ulteriori progettualità risultano alcune non iscritte all’Albo Comunale, altre con richieste pervenute fuori termine, altre non in possesso di entrambi i requisiti”, era la conclusione al vetriolo dei firmatari della lettera.