Ercolano – 5 anni di Buonajuto sindaco. Ecco le sue parole:

Cinque anni da Sindaco. Cinque anni di soddisfazioni, delusioni ma sempre con l’emozione di rappresentare la mia Città. Cinque anni senza giorni di festa, sabati e domeniche. Sono state tante tante tante le notti insonni prima di una decisione importante. È servito l’impegno massimo per raggiungere anche il più piccolo risultato, mentre bastava un minimo soffio di vento per tornare indietro e dover ricominciare da capo. Penso agli obiettivi raggiunti e a quelli da raggiungere. Penso alle cose da completare e a quelle da migliorare.

Gli ultimi mesi sono stati un vortice di apprensioni e paure. Ci siamo trovati ad affrontare una situazione che nessuno di noi aveva mai vissuto. Ho sentito forte su di me la responsabilità di guida di una comunità, ma allo stesso tempo la sera tornavo a casa e avevo dentro di me la paura di un padre e un figlio che teme per la salute dei suoi cari. Nel momento più buio ho davvero capito di poter contare su una popolazione straordinaria che ci ha consentito di mettere un argine ai danni provocati da questo maledetto virus che ci ha sconvolto la vita. I prossimi mesi non saranno facili, ma questa volta li vivremo con la consapevolezza di essere un popolo che nei momenti di difficoltà diventa insuperabile.

La rotta è tracciata: si chiama consapevolezza del nostro patrimonio culturale, si chiama valorizzazione del turismo, si chiama rispetto delle regole. Se c’è una cosa che abbiamo imparato è che decenni di ignoranza, scempi e illegalità lasciano solo macerie. Riprendiamo il cammino di crescita bruscamente interrotto da questo maledetto virus e riprendiamoci il Futuro.

Il viaggio continua.