Emergenza rifiuti. Ancora polemiche attorno alla raccolta differenziata. Denuncia degli abitanti sullo stato dell’Isola ecologica del quartiere di Sant’Antonio.”I fatti sono questi. Sono tre giorni che non tolgono l’immondizia come… e dobbiamo pure pagare! E pensare che parlavano di Malinconico (l’ex sindaco Immondizia-Rifiuti-Sacchettiduramente accusato dall’attuale maggioranza di non tenere pulite le strade cittadine)”, spiega arrabbiata la signora Lucia. Mentre il signor Vincenzo aggiunge: “Stamattina il cumulo di spazzatura è il doppio di ieri”. E mentre la polemica monta l’amministrazione Borriello non sta a guardare. Infatti, è dell’altro ieri l’ordinanza del primo cittadino e del dirigente ad interim per la raccolta “ad horas”.
Per fare fronte all’emergenza venutasi a creare in questi giorni in merito alla raccolta dei rifiuti depositati presso le isole isole ecologiche e in diversi punti della città, il sindaco di Torre del Greco Ciro Borriello e il dirigente ad interim del settore Ambiente, Anna Lecora, hanno firmato una apposita ordinanza. Alla luce di quanto rilevato “attraverso le relazioni del servizio ispettivo Nu dell’ente” e sulla scorta del fatto che “ancora i centri di raccolta di via San Gennariello, Cappella Orefici, Santa Maria la Bruna, viale Sardegna e viale Lombardia non risultano svuotati da alcuni giorni” e dopo avere “preso atto della presenza di grossi cumuli di rifiuti sul territorio cittadino che creano pregiudizio alla salute pubblica” il primo cittadino e il dirigente al interim hanno ordinato alla ditta Ego Eco “di provvedere ‘ad horas’ alla rimozione di tutti i cumuli di rifiuti sulle strade cittadine; allo svuotamento dei centri di raccolta non ancora serviti; alla rimozione di tutti i cartoni abbandonati e non ancora prelevati”.
L’ordinanza, oltre ad essere stata notificata ai responsabili della Ego Eco, e stata anche “partecipata alla Prefettura di Napoi, all’Asl Napoli 3 Sud, al comando stazione carabinieri, al commissariato di polizia e al comando di polizia municipale.
Mentre ieri pomeriggio c’è stata un’assemblea straordinaria dell’ Osservatorio Rifiuti Zero per iniziare a discutere dell’ inizio dell’ informazione fra i cittadini e per spingere sulle tante attività proposte. Nell’ assemblea di ieri pomeriggio si è parlato anche della questione riguardante l’ annullamento del contratto con la ditta Ego Eco che dovrebbe completarsi l’11 febbraio.