Applausi, applausi, applausi per “O’ Scarfalietto”, la commedia in tre atti di Eduardo Scarpetta, con adattamento e regia di Salvatore Pinto, andata in scena l’11, il 17 ed il 18 maggio, presso il Teatro del Buon Consiglio di via Nazionale 788. Il giovane regista, originario di Torre del Greco, dopo aver avuto esperienze teatrali come semplice attore presso alcune compagnie locali, e soprattutto dopo aver frequentato un corso di regia presso il Teatro Totò di Napoli, alla corte di personaggi illustri della commedia classic a napoletana, ha deciso mesi fa di mettere su un gruppo tutto suo, formando un mix di persone, composto da adulti con elevata esperienza in questo mondo e giovani, pronti a tuffarsi in tale passione.

Lo scorso dicembre la compagnia ha debuttato con “Natale in Casa Cupiello” di Eduardo de Filippo, OScarfalietto-Pinto-2014riscuotendo consensi positivi. Ora Pinto cerca la riconferma. Da qui la scelta del testo, ossia” O’Scarfalietto”, una storia ambientata agli inizi del 900, con una trama molto attuale: una giovane coppia di sposi pronti a tutto per avere la separazione, Felice Sciosciammocca contro sua moglie Amalia. Il cast è formato da: Francesca Borriello, Silvio Fornacetti, Salvatore Pinto, Annamaria Buonocore, Antonio Scardigno, Andrea Pollio, Mario Frulio, i piccoli Andrea e Gaetano Palermo, Elena Avone, Italo Villano, Virginia Formisano, Claudia Aprea, Nunzia Caso Falanga, Daniela Esposito, Nicola Cannolicchio e Antonio Salvoni. I costumi femminili dell’epoca sono stati creati da Tina Romano. Sarta per i costumi maschili: Anna Zazzaro. Parrucco: Daniela Esposito. Scenografie di Massimiliano di Giovanni. Maschere di sala: Vincenzo Zazzaro e Marianna Esposito.