Fino al 2 agosto performance ar tistiche nei sotterranei di Capodimonte
Napoli – presso le catacombe di San Gennaro continuano le visite guidate e la rassegna “Lux in Tenebris” organizzata dalla cooperativa “Paranza Onlus”. Durante il percorso la luce viva dell’arte illum ina il percorso storico-artistico all’interno delle mura di una Napoli da scoprire: lo spettatore viaggia indietro nel tempo alla scoperta d i strade, basiliche e antichi sepolcri scavati nella roccia tufacea. Fino ad agosto il teatro e la musica di alcuni dei migliori artisti napoletani accompagneranno i visitatori nei luoghi suggestivi delle Catacombe di San Gennaro, della Basilica di Santa Maria della Sanità, e ancora della Basilica dell’incoronata Madre del Buonconsiglio a Capodimonte e quella di San Gennaro extra moenia.

Durante la visita l’arte insegue l’arte, in un dialogo eterno tra antico e moderno, come nello spirito della mostra Paleocontemporanea di cui è possibile ammirare solo alcune delle installazioni lungo il percorso. Nei Ingresso-Catacombe-San-Gennaromesi scorsi il principale nucleo espositivo è stato presso le Catacombe di San Gennaro, gli ipogei soprastanti e la Basilica di San Gennaro extramoenia, che hanno ospitato più di cinquanta artisti tra pittori, scultori, fotografi e multimediali. Grazie alla sapiente guida di Vincenzo Porzio è possibile vivere luoghi sconosciuti non solo per i turisti, ma anche per chi abita tutti i giorni la città: un mondo sotterraneo decorato con affreschi e mosaici dove l’Oriente incontra l’Occidente ed il sacro si fonde con il profano.“E’ la sfida raccolta dalle nostre visite guidate corredate di spettacoli e concerti, perché le ombre artistiche diventino gli abi- tanti misteriosi di una Napoli avvolta nel buio e nella bellezza” dichiara l’addetto stampa. Questa Cooperativa grazie all’unione dei giovani sul territorio e dei privati, ha saputo ridare visibilità ed opportunità di lavoro ad una zona difficile come il Rione Sanità. Il percorso non presenta pendenze o difficoltà particolari. Per dettagli clicca su www.catacombedinapoli.it

Cristoforo Russo

Articolo pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 7 maggio 2014