Venerdì 28 gennaio è stato presentato, presso il circolo Nautico, il libro “Doveva morire”

(a) Torre del Greco – Venerdì 28 gennaio è stato presentato, presso il circolo Nautico di Torre del Greco, il libro “Doveva morire”, scritto a quattro mani da Ferdinando Imposimato e Sandro Provvisionato. Alla serata hanno
partecipato, tra gli altri, il magistrato di cassazione Antonio Esposito, i giornalisti Andrea Cinquegrani e Rita Pennarola. Ha moderato l’incontro Angelo Ciaravolo. Risale al 16 marzo 1978 quella che le cronache ricordano come “la strage di via Fani”, un eccidio che vide il sacrificio degli uomini della scorta di Moro e il rapimento del grande statista, costretto dalle Brigate Rosse a 55 giorni di prigionia, seguiti dal tragico epilogo del suo assassinio. A Ferdinando Imposimato, giudice istruttore del tribunale di Roma, il 18 maggio del 1978 furono
affidate le indagini per l’inchiesta sulla strage della scorta dell’allora presidente della DC, del suo sequestro e del suo assassinio avvenuto il 9 maggio dello stesso anno. Il ritardo nell’assegnazione di tale incarico non fu “casuale”, ma rispondeva ad un preciso disegno, atto ad ostacolare le indagini. Questa incredibile verità è documentata nel libro “Doveva Morire”, edito da Chiarelettere.

M.Galloro

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 9 Febbraio 2011