Napoli – Appuntamenti: chiesa di San Giovanni a Carbonara, L’acquedotto nei sotterranei della Pietrasanta, Tra Materdei e la Sanità.

SABATO 19 SETTEMBRE  – ORE 10:30

MERAVIGLIE TRECENTESCHE

LA CHIESA DI SAN GIOVANNI A CARBONARA

La visita riguarderà la Chiesa trecentesca di San Giovanni a Carbonara, tra le più ricche di opere d’arte della città, così chiamata in quanto era destinata in epoca medievale a luogo di scarico dei rifiuti inceneriti. La fondazione del monastero e della chiesa va collocata tra gli anni 1339 e 1343 quando Gualtiero Galeota dona agli Agostiniani un suolo fuori le mura.

Nel 1399, con l’arrivo di re Ladislao di Durazzo a Napoli, ha inizio un completo rifacimento che conferisce alla chiesa l’aspetto attuale. Alla morte di Ladislao per volere della sorella Giovanna si eleva nel presbiterio della chiesa l’imponente monumento funebre del sovrano. Nel 1427, voluta da Sergianni Caracciolo, viene costruita la cappella Caracciolo del Sole, aggiunta al muro di fondo della chiesa gotica.

Nel Settecento l’architetto Ferdinando Sanfelice realizzerà all’esterno una scala a doppia rampa, uno dei simboli delle sue ardite architetture.

La visita offrirà anche l’occasione per ripercorrere il tormentato amore della regina  Giovanna II e del suo amante, assassinato per una pugnalata nel 1432 in Castel Capuano.

 

PROGRAMMA

10:30 – Raduno partecipanti presso l’ingresso della chiesa in via San Giovanni a Carbonara, 5 – Napoli

Durata 2 ore circa

 

CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO euro 10,00 (comprensivo di radioguide)

 

N.B.PRENOTAZIONEOBBLIGATORIA via mail o telefono (fino ad esaurimento posti). Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti. Si prega di prenotare entro il giorno precedente le visite così da consentirci il raggiungimento del numero minimo partecipanti.

E’ obbligatorio l’uso della mascherina; il gruppo sarà ridotto nel rispetto delle regole di distanziamento sociale. Si raccomanda ai partecipanti di tenere almeno 1 mt. di distanza reciproca lungo il percorso.

 

INFO E PRENOTAZIONI392.2863436 – cultura@sirecoop.it

 

———————————————————-

 

SABATO 19 SETTEMBRE  – ORE 17:30

 

LA PIETRASANTA

NUOVO PERCORSO NELL’ACQUEDOTTO DI NEAPOLIS

 

 

La cooperativa Sire vi invita a partecipare ad un nuovo appuntamento di visita nei sotterranei della Basilica di Santa Maria Maggiore della Pietrasanta, arricchito da un nuovo percorso inaugurato da poco. Il cancello chiuso che concludeva il tour si è aperto ed è ora possibile attraversare una parte dell’acquedotto greco-romano dell’Antica Neapolis, che affascina il visitatore sin dai nomi delle sale che si susseguono in questo decumano sotterraneo lungo quasi un chilometro: dalla Cisterna dei Pozzari all’Archivio di Tufo passando per la Piscina del Principe. Un viaggio fatto di epoche e personaggi storici che si intersecano con la storia della città di Napoli, protagonista e proscenio di questo racconto senza tempo. Scopriremo la storia e l’evoluzione del sito e, più in generale, lo sviluppo del sottosuolo e delle cisterne di Napoli e i personaggi reali e leggendari ad esso legati. Le cavità napoletane sono ricche di segreti! Parte conclusiva sarà mostra SACRA NEAPOLIS, nata in collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, che per l’occasione ha aperto i suoi depositi per mostrare al pubblico la preziosa stipe votiva di Caponapoli e delle straordinarie sculture di epoca imperiale. Statuette fittili, sculture policrome, monete che testimoniano la recezione di usanze e religioni esotiche. Un focus sui culti orientali diffusisi nella Neapolis greco-romana.

 

PROGRAMMA

ore 17:30 Appuntamento con gli operatori SIRE Coop presso l’ingresso della Basilica della Pietrasanta
Durata 2 ore circa

 

Parte della visita prevede la discesa nella cisterna di etàgreca a 40 metri di profondità. Sono presenti agevoli scalini ma si precisa che non è presente la possibilità di usare un ascensore.

CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO€ 8,00

(ESCLUSO di biglietto di ingresso che per i partecipanti alla visita sarà un ridotto di euro 7 anzichè di euro 10)

 

N.B. La PRENOTAZIONEÈ OBBLIGATORIA via mail o telefono (fino ad esaurimento posti). La visita si effettua al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti. Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti. Si prega di prenotare entro il giorno precedente le visite così da consentirci il raggiungimento del numero minimo partecipanti.

E’ obbligatorio l’uso della mascherina; il gruppo sarà ridotto nel rispetto delle regole di distanziamento sociale.

Si raccomanda ai partecipanti di tenere almeno 1 mt. di distanza reciproca lungo il percorso.

 

INFO E PRENOTAZIONI3922863436 – cultura@sirecoop.it

 

———————————————————-

 

DOMENICA 20 SETTEMBRE – ORE 17:15

 

ITINERARIO TRA MATERDEI E SANITA’

RICORDANDO LE QUATTRO GIORNATE DI NAPOLI

 

La Cooperativa SIRE propone un itinerario alla scoperta del  Rione Materdei e della Sanità, percorrendone le origini e la storia, ricordando episodi legati agli avvenimenti delle Quattro Giornate di Napoli, di cui a breve ricorre l’anniversario ma anche soffermandosi su aspetti più “moderni”, come i diversi murales di street che incontreremo lungo il percorso.

 

Passando dalla guglia dell’Immacolata, scopriremo come il toponimo Materdei derivi dal culto mariano molto diffuso già dalla fine del 1500 nella zona, arricchitasi grazie alla costruzione di monumentali complessi conventuali. Tra vicoli, palazzi e storie arriveremo alla Sanità attraverso il Ponte della Sanità, risalente al decennio francese, che è oggi anche simbolo di resistenza e di liberazione: durante le Quattro Giornate di Napoli  i tedeschi in ritirata decisero di minare il ponte per tagliare ogni collegamento da nord con la città, ma il 29 settembre un manipolo di partigiani salvò dalla rovina il ponte. Tra di loro c’era Maddalena Cerasuolo, alla quale nel 2000 è stato intitolato. Una lapide ricorda l’eroico gesto. Al rione Sanità la visita si concluderà presso il murale da poco realizzato da Tono Cruz dedicato a Totò e Peppino, riproducendo una delle più divertenti scene del film “La banda degli onesti” sulla facciata di un palazzo di via Arena alla Sanità.

 

PROGRAMMA

17:15 Appuntamento ingresso della fermata- Metropolitana di Materdei (p.zza Scipione Ammirato) – Napoli

Durata: due ore circa

 

CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO euro 10,00 (comprensivo di radioguide)

 

N.B. PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA via mail o telefono (fino ad esaurimento posti). Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti. Si prega di prenotare entro il giorno precedente le visite così da consentirci il raggiungimento del numero minimo partecipanti.

E’ obbligatorio l’uso della mascherina; il gruppo sarà ridotto nel rispetto delle regole di distanziamento sociale. Si raccomanda ai partecipanti di tenere almeno 1 mt. di distanza reciproca lungo il percorso.

 

INFO E PRENOTAZIONI 392.2863436 – cultura@sirecoop.it