Pensieri liberi –  Tutto passa… Fino ad un paio di settimane fa era impossibile, andare sui social… Migliaia di post, di messaggi (sono la stessa cosa? Non lo so, continuo ad essere un “imbranato tecnologico!), con un unico tema. il tradimento di Sarri, passato “al soldo del nemico”, come i mercenari di un tempo… Adesso, l’ira è sbollita, possiamo provare anche a capire, a dare un senso… Alla vita? No, non c’entra questa è una canzone del grande Vasco…

Dunque, dicevo, tentare di capire, di spiegare, quello che è successo…. Però, per quanto mi sia sforzato, io ad una spiegazione, al di là dei discorsi sul prestigio, sulla professionalità e dei soliti ‘bla bla bla’, triti e ritriti, che caratterizzano il modo d’oggi del pallone, non sono riuscito ad approdare… Quando si dice la ‘ciorte’… M’arriva la telefonata d’un amico di vecchia data (purtroppo, non è solo la ‘data’ ad essere vecchia, e mi fermo qui!) che non sentivo da un pezzo… E’ napoletano di origine, ma da oltre quarant’anni vive in Toscana, a pochi chilometri dalla cittadina nella quale risiede l’ormai ex comandante Sarri… Non ci crederete, m’ha raccontato una storia che ha dell’incredibile…

Volete sapere che cosa m’ha detto? ‘Relata refero’, non m’assumo nessuna responsabilità… Il grande Camilleri è in ospedale (a proposito, auguroni, maestro!), altrimenti avrei potuto pensare che c’è il suo zampino, dietro il racconto di Nicola, il mio amico…. E’ un vero e proprio giallo, che più giallo non si può… Ma procediamo con ordine… Iniziamo con uno scoop (come avrebbe detto Biscardi) clamoroso: Sarri e De Laurentiis, sono d’accordo! Il passaggio alla Juve è frutto di un’intesa segreta trai due! Che cosa dovrà fare, il bravo Maurizio? Niente di particolare, deve fare Sarri e basta! Che significa? Deve insegnare calcio, come ha sempre fatto… I suoi schemi non sono per nulla facili da assimilare, occorre del tempo… Un anno, un anno e mezzo? Ecco, è qui il senso dell’accordo: in questo lasso di tempo, il Napoli, proverà finalmente a vincere quel benedetto terzo scudetto, atteso da una vita… Ma dopo, starete pensando, quando il periodo di apprendistato terminerà, i bianconeri saranno ancora più forti… E’ quello che ho detto al mio amico, che m’ha risposto…. ”

E no, caro Ernesto, qui casca l’asino!” ha esclamato trionfante Nicola. “Il piano studiato dal comandante e da ADL è perfetto, è un delitto studiato nei minimi dettagli… Sarri farà in modo che l’ambiente, dopo quell’anno così e così di cui ti sto parlando, gli si rivolterà contro… Andrà via e ritornerà ad allenare il Napoli, fresco di scudetto.”
Sono rimasto senza parole… Confesso anche che non ho capito bene ‘chi’ era l’asino che era cascato… Non è che Nicola c’è l’aveva con me? Ma questo ha un’importanza molto relativa E chi si sarebbe mai aspettato un Sarri’ agente segreto, emissario’ di De Laurentiis, impegnato in una mission impossible: far perdere uno scudetto alla Juventus! Voi ci credete? Io, onestamente, nutro forti dubbi, sulla ‘storia’ riferitami da Nicola… Lo ripeto, mi sono semplicemente limitato a riportarla… Nicola ha scherzato? M’ha preso, bonariamente, in giro? Però, che strano, non lo sento da parecchi lustri, e lui, sempre una persona seria e compita, che fa, mi telefona e mi racconta una baggianata? Sarà diventato un mitomane? Non sta molto bene con le “cervella”? Bah, non so proprio cosa pensare… Nessuna ipotesi è da scartare… Nemmeno che mi sia inventato tutto io, visto che il mondo del pallone è in ferie, che per l’inizio del campionato dobbiamo attendere ancora una quarantina di giorni, ed io qualcosa devo pur scriverla, altrimenti, prima o poi, m’arriverà una tiratina d’orecchie da parte del direttore del giornale!
Ernesto Pucciarelli




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono